Lavoro

Trovare lavoro in SVIZZERA: come fare? Su quali siti cercare? Requisiti

trovare lavoro in svizzera

Trovare lavoro in Svizzera: questa è la nostra missione di oggi, o meglio aiutarvi a raggiungere questo obiettivo fornendovi dei consigli e degli strumenti online adeguati. Questo è un articolo di riferimento per gli italiani che desiderano andare a lavorare in Svizzera da qui a breve. Noi amiamo l’Italia ma siamo coscienti del fatto che alcune professioni non siano degnamente retribuite e il sogno della Svizzera balena in testa a molti italiani.

Si dice spesso che la Svizzera sia “ricca e si sta bene”, ma è veramente così? In questo articolo vogliamo spiegarvi in breve come funziona il mercato del lavoro in Svizzera, come sono visti i frontalieri dagli abitanti locali e aiutarvi ad adottare strategie di successo per ottenere il lavoro che desiderate nel nuovo Paese di riferimento: la Svizzera.

Vi ricordiamo che potete seguirci su Instagram (@nozama_lab) per i nostri contenuti futuri e su YouTube.

Hai visto i nostri video su YouTube? ISCRIVITI AL CANALE

Ma adesso non perdiamoci troppo in chiacchiere e iniziamo subito a trattare questo tema.

Mercato del lavoro Svizzera

Potremmo dire che il mercato del lavoro in Svizzera è quasi l’opposto di quello italiano in termini di sostenibilità. In che senso? Nel senso che è caratterizzato da un’elevata stabilità e da un basso tasso di disoccupazione, elementi chiavi per la tranquillità di un Paese.



Se tutti hanno un buon lavoro, sono occupati e guadagnano il giusto, possono vivere una vita serena e costruire una famiglia col passare degli anni. Bene, la situazione italiana è un po’ più turbolenta, anche a seconda dell’area geografica di riferimento.

Ritornando nel panorama svizzero, sappiamo che ci sono interi settori produttivi regolati da contratti collettivi tra lavoratori e datori di lavoro, ciò è uno dei tanti elementi che crea la condizione di stabilità sopra citata a differenza di un panorama italiano molto frammentato a livello di contratti. Ci sono pochi scioperi, e una flessibilità maggiore negli orari rispetto la maggioranza dei paesi.

Leggi anche: Quanto guadagnano i politici italiani

Tasso di disoccupazione Svizzera

Il tasso di disoccupazione in Svizzera è tra i più bassi di tutta l’Europa, circa 3-4%. E chiaramente i soggetti più colpiti dalla disoccupazione, con sono i locali, bensì gli stranieri. Benissimo anche la disoccupazione giovanile che in Svizzera si attesta sul 2-3%, tasto dolente invece per l’ Italia che arriva a superare il 30%.

Già questi numeri basterebbero per capire il quadro generale del Paese in questione. Una buona organizzazione lavorativa che non crea instabilità tra la popolazione e i cantoni.

Salari medi in Svizzera

Partiamo dal dato conosciuto che le donne rappresentano circa il 45,9% della forza lavoro, mentre il resto è rappresentato dagli uomini. Alcuni dati che potrebbero interessarvi prima di aprire e guardare i portafogli sono che:

  • Il lavoro part-time è cresciuto e sta continuando a farlo
  • La forza lavoro dei locali svizzeri è salita fino a 3,6 milioni di lavoratori su tutto il terriotorio.

Ma i salari medi? Attualmente il salario medio in Svizzera è di 5.000 franchi, ovvero 4500 euro al mese, circa. Per noi italiani dipendenti, questa è una cifra incredibile. Pensate che lo stipendio medio italiano è di 1550 euro al mese. Una cospicua differenza.



Quali settori lavorativi garantiscono un reddito più alto? Tra i più remurati sono i dependenti che lavorano in ricerca e sviluppo (9000 franchi al mese mediamente), industria farmaceutica (circa 9600 franchi al mese mediamente), banche (circa 9500 franchi al mese mediamente) e assicurazioni (circa 8800 franchi al mese mediamente).

Quali sono invece i settori che garantiscono un reddito medio-basso? Tutti i lavori che riguardano il commercio al dettaglio (circa 4700 franchi al mese mediamente), ristorazione e alberghiera (circa 4300 franchi al mese mediamente), servizi alle persone (circa 4000 franchi al mese mediamente).

Cosa ne pensi di queste cifre? Sono allineate con le tue aspettative? Probabilmente se sei su questo articolo  conosci già alcuin di questi aspetti di cui abbiamo parlato e converrai con noi sul fatto che letta così la situazione può dare l’idea reale di una Svizzera davvero ricca. Ma cosa c’è dietro alla ricchezza di questo paese? Scopriamolo subito nel prossimo paragrafo.

Hai visto i nostri video su YouTube? ISCRIVITI AL CANALE

Svizzera ricca

Quindi la Svizzera è ricca! Ma cosa significa ciò?

La Svizzera è ricca è grazie alle Banche che ci sono? E’ ricca poichè è un paradiso fiscale? No, non è per questo. La ricchezza della Svizzera è lontatana da questi luoghi comuni e credenze popolari.



Certo, il fatto che in Svizzera l’evasione fiscale non sia un reato, fa molto gola a molti italiani furbetti che potrebbero essere “solamente” costretti a pagare un’ ammenda per illecito amministrativo.

Ebbene, nulla di tutto questo è rilevante per noi ora. Dovete sapere che la Svizzera è attualmente una delle nazioni più ricche del mondo, libere e democratiche grazie a questi aspetti chiave: libertà politica, decentralizzazione (26 cantoni), concorrenza tra i Cantoni, libero mercato, neutralità. Questi aspetti che vi abbiamo citato possono considerarsi alla base della tranquillità e della ricchezza della Svizzera. Anche se tutti questi aspetti meriterebbero un approfondimento, dobbiamo arrivare al tema centrale dell’articolo: come trovare lavoro in Svizzera.

Abbiamo visto che è un Paese molto interessante in cui viverci e lavorarci, soprattutto per le opportunità che offre se si è molto in gamba nel proprio lavoro e in settori particolari, ma come approdarci se si parte dall’Italia?

Trovare lavoro in Svizzera

Trovare lavoro in Svizzera non è più difficile rispetto ad una ricerca del lavoro standard in un altro paese. Ci sono cantoni che hanno maggiormente bisogno di forza lavoro rispetto ad altri ma ciò è in continua evoluzione a seconda del periodo in cui si cerca.

Piccola premessa, in questo articolo ci riferiamo a persone che sono in cerca di un lavoro da dipendente, non liberi professionisti o imprenditori.

Prima cosa da fare quando si è in cerca di lavoro è creare un documento che certifichi le proprie esperienze, le proprie competenze, skills e lingue parlate. Potremmo dire di avere sempre a disposizione un classico CV per le evenienze. Se non sapete come creare un curriculum vitae, vi invitiamo a leggere il nostro articolo dedicato a tale argomento. Che sia un CV o un video-presentazione di se stessi poco importa, l’importante è avere pronto questo documento come vetrina di se stessi, pronta all’utilizzo.



Il secondo aspetto da considerare per trovare lavoro in Svizzera è saper cercare negli appositi siti.

Siti per trovare lavoro in Svizzera

In quali siti per trovare lavoro è opportuno ricercare la propria opportunità?

Il primo sito che vi consigliamo è arbeit.swiss, il sito dell’autorità federale del mercato del lavoro. Questo sito è molto autorevole. Potete trovarci tantissime informazioni inerenti il mercato del lavoro di cui vi abbiamo accennato sopra e la “Job-Room” o stanza del lavoro, insomma la classica bacheca degli annunci online e gli indirizzi degli uffici di collocamento svizzeri.

Svariati sono anche i centri di consulenza per il lavoro divisi per Cantone. Si tratta di luoghi che offrono veri e propri servizi che vi potranno aiutare. Un buon sito a cui fare riferimento per questi servizi è questo: adressen.sdbb.ch.

Questi siti che vi abbiamo citato e linkato sono alcuni punti di riferimento nel mercato del lavoro svizzero ma come in ogni paese, ci sono tantissimi siti professionali che collezionano annunci di lavoro e incrociano le ricerche di lavoro con le offerte da parte delle aziende. Vi invitiamo a dare un’occhiata alla nostra guida riguardante 7 siti per cercare lavoro per trovare i portali che facciano al caso vostro, che siano internazionali e coinvolgano anche le ricerche verso la Svizzera.



La prassi per questi siti suggeriti è sempre la medesima: pubblicazione sul portale o invio tramite email del proprio CV a supporto delle vostre esperienze pregresse. Nel caso particolare della Svizzera, prestate particolare attenzione alle richieste dell’annuncio, soprattutto per quanto riguarda la lingua da sapere: tedesco, francese o anche italiano.

Siti extra

Vi possiamo suggerire ulteriori siti qui di seguito:

  • www.tio.ch/aa_tuttojob
  • www.hoteljob.ch
  • www.omct.ch
  • www.stelle.admin.ch
  • www.e-lavoro.ch

Ci auguriamo possano esservi veramente d’aiuto, quindi, qualora riusciste a trovare offerte interessanti, a candidarvi e a ottenere un impiego grazie a questo articolo ci piacerebbe ci scriveste un messaggio su Instagram (profilo: @nozama_lab), così da renderlo noto alla nostra redazione.

Ma proseguiamo con l’articolo e andiamo a discutere di come sia lavorare in Svizzera.

Lavorare in Svizzera

Una volta affrontato il primo scaglione: trovare lavoro in Svizzera, si presenterà la realtà dei fatti. Com’è lavorare in Svizzera a tutti gli effetti ora?

Una volta ottenuta la vostra occupazione vedrete che lo stile di vita collegato al lavoro sarà all’altezza delle vostre aspettative. Come in ogni lavoro che si rispetti, viene richiesto grande impegno e collaborazione, ma gli orari flessibili e la retribuzione offerta vi aiuteranno a trovare la vostra tranquillità.

Ma cosa succede se perdete il lavoro dopo qualche mese? Non preoccupatevi, non resterete a piedi come in Italia, ma laddove abbiate tutte le carte in regola, potrete aderire alle politiche di welfare del Paese. La Svizzera prevede solitamente in questi casi ad un’indennità di disoccupazione di circa il 70-80% dell’ultimo stipendio percepito. Questa indennità è richiedibile da qualunque ex-lavoratore residente lì con un permesso di domicilio o dimora, valido. Chiaramente dovrete darvi da fare per ricercare un nuovo impiego nel mentre, però almeno sarete coperti con l’indennità per qualsiasi esigenza. Niente male, vero?



Ma andiamo a capire ora i requisiti per lavorare in Svizzera, un altro aspetto importante da non dimenticarsi.

Requisiti per lavorare in Svizzera

Trovare lavoro in Svizzera ti è sembrato facile o difficile fino a questo punto? Ora dobbiamo chiarire alcuni punti importanti relativi a documenti vari per poter compiere una professione nel paese in oggetto.

Dobbiamo fare una distinzione tra un lavoro che vi impiegherà meno di 3 mesi o più di 3 mesi.

Per chi lavorerà in Svizzera per meno di 3 mesi (meno di 90 giorni) non deve sottostare a nessun particolare “permesso”, ma dovrà compilare una procedura online, prima dell’inizio dell’attività lavorativa.

Per chi lavorerà in Svizzera per più di 3 mesi (più di 90 giorni) avrà necessità di richiedere un permesso di soggiorno, documento tipicamente rilasciato dai cantoni. A questo punto la durata del permesso dipenderà dalla durata dell’attività lavorativa che si andrà a svolgere.

Vi invitiamo ad approfondire questi dettagli a seconda della vostra situazione specifica. Nella maggior parte dei casi, chi cerca informazioni riguardanti il “trovare lavoro in Svizzera” vuole trasferirsi per vivere e lavorare in questo Paese.

Approfondiamo ora il tema dei frontalieri.

Come sono visti i frontalieri?

Gli italiani, che fanno parte dell’UE possono soggiornare e lavorare in Svizzera senza problemi, ovviamente dopo aver presentato agli enti di competenza la corretta documentazione per farlo.

Ma c’è una specifica categoria di persone molto discussa: i frontalieri. Sono considerati frontalieri i lavoratori che varcano il confine della Svizzera per lavorare ma rientrano giornalmente a casa in Italia in serata. Circa 80 mila sono i frontalieri italiani che vanno a lavorare in Svizzera.



Il problema alla base dei frontalieri, soprattuto in Ticino, è che sono mal visti dai locali a causa del loro “rubare” i posti di lavoro agli indigeni della zona. Un comportamento da approfittatori non molto amato, eppure in Svizzera i frontalieri sono anche tedeschi e soprattutto francesi in maggioranza.

Hai visto i nostri video su YouTube? ISCRIVITI AL CANALE

Conclusione – Trovare lavoro in Svizzera

Siamo ora arrivati alla conclusione dell’articolo. Vogliamo dirvi che sicuramente lavorare in Svizzera, se siete ottimi lavoratori, potrà garantirvi un futuro più brillante e sicuro rispetto all’Italia, ma rimaniamo convinti che un ottimo stile di vita si possa ottenere e mantenere anche nel nostro Bel Paese con un lavoro in Italia. Come? Con un po’ di sacrificio dal punto di vista lavorativo e studio. A volte cercare fortuna all’estero non è la cosa migliore che possiamo fare, ci sono diverse professioni, soprattuto nel mondo digital, che non avranno più bisogno di queste barriere territoriali per essere esercitate al meglio e questo è un aspetto molto positivo. Spesso non è colpa dei politici o delle tasse, ma una questione di mentalità che ci può aiutare a trovare la nostra strada o carriera nel paese in cui siamo nati. Ad ogni modo, insegui sempre il tuo sogno, anche se si trova in un altro Paese rispetto al tuo.

Vi ricordiamo di seguirci su Instagram (@nozama_lab) per rimanere aggiornati e e per contattarci rapidamente. Ci auguriamo che questo articolo possa effettivamente aiutare a trovare lavoro in Svizzera a tutti gli Italiani interessati.

Loading...

articoli correlati

Lavoro Banca: Intesa Sanpaolo cerca personale in Italia. Ecco le posizioni aperte

Nozama Lab

Stagista di 17 anni scopre un nuovo pianeta lavorando alla NASA

Nozama Lab

Offerte lavoro Mercedes: opportunità in tutta Italia

Nozama Lab

Spedire un pacco in modo sicuro: la guida completa

Veronica Mandalà

Perchè il GOLD Scende durante il Crash dell’Azionario?

Nozama Lab

Taglio del Cuneo fiscale: ecco chi potrà avere 100 euro in più in busta paga

Nozama Lab