Criptovalute NFT

Cosa sono le GAS FEE di Ethereum: Perchè si pagano? Perchè sono così alte? (NFT)

cosa sono le gas fee di ethereum

Cosa sono le Gas Fee che si pagano solitamente quando si ha a che fare con la Blockchain Ethereum? Come funzionano? Perchè si devono pagare e soprattutto perchè sono così alte rispetto a tutte le altre blockchain. Se ti sei da poco affacciato al mondo crypto / NFT, leggi con attenzione questo articolo, per carpire tutte le informazioni di cui hai bisogno in merito alle Gas Fee.

In Italia, non vi è ancora un’adozione di massa per criptovalute e token non fungibili, indi per cui, si fa fatica a trovare certe informazioni e a comprendere questo mondo, nonchè tutte le dinamiche che vi ruotano attorno.

Tramite questo articolo, il nostro desiderio e obiettivo è rendere trasparente e capibile da tutti il discorso delle Gas Fee. Le prossime righe dovrebbero finalmente rispondere ai dubbi più comuni. Per qualsiasi info supplementare, non esitare a contattarci in direct su Instagram: @nozama_lab, cercheremo di rispondere a tutti. Bene, partiamo.



Cosa sono le GAS FEE di Ethereum

La maggior parte delle piattaforme di compravendita di NFT come Opensea, i principali Exchange di crypto ad oggi conosciuti (Binance, Crypto.com, Coinbase, ecc…) e altri famosi wallet come Metamask possono addebitare delle Gas Fee agli utenti per alcune transazioni compiute. Ma cosa sono queste Gas Fee?

Le Gas Fee sono delle commissioni extra che gli utenti devono pagare per compensare lo “sforzo” dei miners e l’energia di calcolo richiesta per elaborare le transazioni che avvengono sulla blockchain di Ethereum. Possiamo definirle delle commissioni che costituiscono il carburante per il corretto svolgimento delle transazioni su rete ETH.

Il loro valore dipende dalla “congestione” della rete (domanda e offerta di transazioni ethereum) e quindi dalla potenza di calcolo necessaria affinchè avvengano scambi tra due o più individui su blockchain tramite uno smart contract di riferimento. Grazie alle Gas Fee (che hanno un’unità di misura precisa: i Gwei), si mantiene la sicurezza e il rispetto delle transazioni

Ma capiamo più nel dettaglio perchè dobbiamo pagare queste Gas Fee.


Perchè si pagano le Gas Fee?

La rete Ethereum si basa su un algoritmo chiamato Proof of Work (per il quale faremo sicuramente un articolo a parte per spiegare nei dettagli di cosa si tratta). In poche parole, devi sapere, che ogni transazione, per essere validata, è necessario il lavoro di “miners”, minatori di criptovalute che impiegano computer molto potenti ed energia elettrica per elaborare e risolvere calcoli crittografici complessi. La risoluzione di questi calcoli comporta la validazione delle transazioni su blockchain. E indovinate che ruolo hanno le Gas Fee in tutto questo processo? Sono l’incentivo per i miners affinchè validino le transazioni e facciano funzionare con regolarità la blockchain Ethereum, sono commissioni per loro.

Ogni volta che avrete a che fare con Blockchain Ethereum dovrete pagare del gas per portare a compimento le vostre operazioni. Le Gas Fee si pagano proprio per questo motivo! Per far funzionare efficientemente la rete Blockchain per remunerare i miners che sfruttano la potenza di calcolo dei loro computers in favore delle transazioni degli utenti.

Rispetto a tante altre Blockchain, le commissioni di Ethereum hanno un costo molto alto. Perchè questo? Scopriamolo.



Perchè sono così alte le Gas Fee?

Partiamo dal presupposto che il “Gas” ha un prezzo di mercato che si basa sulla domanda di risorse nella Blockchain in un determinato arco di tempo e può dipendere da alcune variabili importanti come: dimensioni del contratto che si sta cercando di eseguire (smart contract) e dalla velocità con cui si punta a concludere le transazioni. È la solita legge di “domanda e offerta”. Se tante persone hanno bisogno di fare transazioni in un preciso istante (magari per mintare un NFT appena lanciato o per tanti altri motivi) il costo delle Gas Fee si alzerà di conseguenza proprio perchè saranno richieste molte risorse ai computers dei miners per validare tutte le transazioni, o almeno quelle più rilevanti. Chiaro così?

Immaginate un autobus con 50 posti e 80 persone che desiderano salirci. Chi ci salirà? Ovviamente le 50 persone che saranno disposte a pagare di più per un biglietto dell’autobus. Ora traslate metaforicamente le seguenti informazioni: siamo in uno smart contract in cui i biglietti dell’autobus sono le Gas Fee; le 80 persone non ancora a bordo sono gli utenti che congestionano la rete e l’autobus è l’NFT di riferimento o l’oggetto del desiderio dello smart contract. Saliranno sull’autobus solo le 50 persone che saranno state maggiormente disposte a spendere Gas Fee per effettuare la transazione di salire sull’autobus, appunto. Ora dovrebbe essere ancora più chiaro tutto il processo.

Abbiamo appena riprodotto lo scenario di una “Gas War” (che approfondiremo in un articolo a parte) per farvi capire i motivi principali per i quali le Gas Fee possono raggiungere certe soglie di prezzi, nella realtà delle cose però, si tratta di commissioni extra abbordabili (anche se sempre più alte rispetto ad altre Blockchain che funzionano in modo diverso). In smart contract di grandi dimensioni, se si desidera eseguire transazioni molto velocemente, i prezzi del gas potrebbero essere molto alti.



Calcolare commissioni Ethereum

Quindi, per ogni transazione su rete Ethereum, si potrà impostare il proprio limite di gas che si è disposti a spendere. Se la commissione di transazione totale sarà pari al nostro limite di gas impostato, la transazione avverrà con successo e la blockchain si aggiornerà. Altrimenti, se la commissione di transazione totale sarà superiore al nostro limite di gas impostato, la transazione si bloccherà e verrà annullata.

Volendo calcolare le commissioni prima di una transazione, possiamo far riferimento alla seguente formula:

Commissione di transazione totale = Costo base della transazione X Prezzo del gas in quel momento (Gwei)

Dove trovare la stima del prezzo attuale del gas Ethereum? Semplice, vi basterà utilizzare un semplice tool online gratuito come Etherscan.io oppure un Gas Tracker in qualche gruppo Discord NFT. Per esempio, allo stato attuale di scrittura di questo articolo (in cui Ethereum vale circa 3000$), Etherscan mostra un costo medio delle Gas Fee di 86 Gwei, equivalente a circa 5$ ma tale prezzo è in continuo cambiamento.

Dove finiscono le commissioni ETH che si pagano?

Ripetiamo e fissiamo un concetto importante. Le Gas Fee che tutti noi paghiamo puntualmente per compiere operazioni su Blockchain Ethereum vengono accreditate direttamente ai miners che gestiscono le proprie infrastrutture tecnologiche e permettono di validare le transazioni. Se tutto va a buon fine è grazie a loro e le Gas Fee sono le loro commissioni.



Come pagare meno Gas Fee suggerimenti

Nei paragrafi che hai appena letto, abbiamo raccolto tutte le informazioni base che riguardano le Gas Fee. Ma se volessimo pensare ad un modo per risparmiare su questo costo “sommerso”? Qualche modo ci sarebbe. Ecco alcuni suggerimenti.

Per provare a pagare meno Gas Fee potresti procedere in diversi modi: potresti effettuare transazioni molto presto al mattino o molto tardi di notte, momenti della giornata in cui c’è relativamente poca congestione sulla Blockchain Ethereum e le tariffe sono minori. Potresti impostare un limite di gas che sei disposto a pagare per portare a termine le tue transazioni, in questo modo, qualora ci fossero transazioni troppo costose, non le faresti avvenire. Potresti tracciare i prezzi del gas e stimare il momento della giornata migliore per compiere operazioni su Blockchain, d’altronde il nostro consiglio rimane di aspettare a compiere transazioni in momenti in cui la rete è troppo congestionata e le Gas Fee troppo alte.

Qualunque sia la tua strategia per risparmiare sulle Gas Fee, sappi che il team che vi è dietro Ethereum sta lavorando ad un miglioramento della Blockchain e dell’algoritmo che la compone e potrebbe pensare di passare dal modello proof of work a un modello proof of stake che comporterebbe costi più bassi. Il famoso ETH 2.0 ha ancora molto lavoro per essere portato alla luce ma un domani potrebbe combattere questo “problema” dei costi troppo alti delle Gas Fee ed avere un approccio più conservativo rispetto all’utilizzo dell’energia e della forza computazionale. Cosa sono le GAS FEE di Ethereum? Ci auguriamo di aver risposto a tutti i vostri principali dubbi con questo articolo.


articoli correlati

Cosa significa HODL: cosa fa un Hodler? Hodlare crypto e NFT. Spiegazione

NozamaLab.com

Cosa significa MINTARE un NFT? Cos’è un “MINT” e perchè si fa

NozamaLab.com

Social Good app: come funziona l’applicazione di Crypto Back. Affidabile? O diffidare?

NozamaLab.com

Perché Bitcoin crolla? Possibili motivi e previsioni future

NozamaLab.com

Blockchain: Tutto quello che ti serve sapere. Cos’è e come funziona

NozamaLab.com

Elon Musk non ha buoni pensieri sul Bitcoin e sul suo futuro: ecco cosa ne pensa

NozamaLab.com

HyperVerse è una truffa? Tutto ciò che c’è da sapere sull’applicazione

NozamaLab.com

Come comprare Ethereum su Binance: (ETH) tutti i passaggi

NozamaLab.com

Perchè Tesla ha comprato Bitcoin e perchè Apple vuole fare la stessa cosa?

NozamaLab.com

ORGVSM NFT: il mondo della moda si tuffa nel Metaverso partendo da Discord

NozamaLab.com

JPM Coin – Criptovaluta: prima grande banca USA a lanciarla. E’ rivoluzione

NozamaLab.com