I più ricchi d'Italia: chi sono, cosa fanno, chi è il più ricco? Top 10 (2019)
Economia Luxury

I più ricchi d’Italia: chi sono, cosa fanno, chi è il più ricco? Top 10 (2019)

I più ricchi d’Italia! Chi sono le persone più ricche sul territorio italiano? ve lo sarete sicuramente chiesto e noi grazie alla classifica messa a disposizione da Forbes, nota rivista americana specializzata nel mondo del lusso, siamo in grado di rispondere al vostro quesito, in questo articolo sveleremo alcune informazioni riguardanti quelle che sono le persone a capo delle aziende italiane più ricche nel mondo e da dove alcune di queste sono nate e si sono sviluppate.


Nel corso degli anni le cose cambiano si sa, una regola valida anche per i patrimoni delle persone,ed ecco che infatti in questa top 10 sulle persone più ricche d’Italia vi mostriamo gli ultimi cambiamenti a tale proposito.

Partiamo subito con il numero 1, il “top richest” italiano per eccellenza:

Leonardo del vecchio (il più ricco d’Italia)

leonardo del vecchio i più ricchi d'italia


Nato nel Maggio del 1935, a Milano, figlio di un commerciante di frutta è il fondatore e presidente esecutivo della Essilor Luxottica, la più grande azienda di produzione e vendita di occhiali e lenti a contatto.
Ormai non solo il primo italiano ma anche il 36° uomo più ricco del mondo, è anche azionista molto importante delle Assicurazioni Generali, di Luxair, compagnia aerea del Lussemburgo e di Foncière des Règions, azienda immobiliare francese. Il suo patrimonio? Si aggira intorno ai 25 miliardi di euro.


Quest’uomo, partito dal niente con un piccolo negozietto di montature per occhiali ad Agordo, in provincia di Belluno ora vanta un patrimonio di ben 23,8 miliardi di dollari, niente male eh? se si considera anche che Luxottica nasce nel 58 e diventa S.a.s. nel 1961 mentre continuava a produrre per conto di terzi sino al 1971 e ha iniziato la sua vera espansione nel 1981 irrompendo nel mercato degli USA e divenendo nel 1990 talmente grande da essere quotata in borsa.

Al secondo posto troviamo l’ex uomo più ricco d’Italia, il signor Ferrero.

Giovanni Ferrero (i più ricchi d’Italia)

i più ricchi d'italia giovanni ferrero


I più ricchi d’Italia? Tutti conosciamo l’omonima azienda di famiglia che ha sempre capeggiato il mercato dolciario mondiale.
Giovanni Ferrero, nasce a Farigliano il 21 Settembre del 1964, figlio di industriali nel 1975 si trasferisce a Bruxelles per esigenze familiari dove sostiene il suo percorso di studi presso la scuola europea.
Cresciuto, si sposta negli Stati Uniti per studiare marketing e successivamente rientra a casa per prendere in mano gli affari di famiglia.
Nel 1997 diventa amministratore delegato insieme al suo fratello Piero che passa però a miglior vita lasciandolo unico amministratore delegato della società di famiglia nel 2011.
Ma il sig. Ferrero non è solo questo infatti è anche uno scrittore, tra le sue pubblicazioni: Marketing progetto, Stelle di tenebra e il canto delle farfalle.
Ma torniamo a noi, il suo patrimonio si stima essere di ben 20,7 miliardi di dollari!


Al terzo posto troviamo:

Stefano Pessina (i più ricchi d’Italia)

stefano pessina

Vanta 12 miliardi di euro tra i suoi averi ed è alla terza posizione tra i più ricchi d’Italia.
Ma chi è? Stefano Pessina è un ingegnere ed imprenditore di Pescara, nato nel 1941.
Laureatosi in ingegneria nucleare al Politecnico di Milano, decide di prendere in mano l’azienda farmaceutica di famiglia a Napoli creando Alleanza Farmaceutica.
Nel 1986, l’azienda si fonde con un altra, la Di Pharma cdando vita ad Alleanza Salute Italia (ASI), nel 1988 avviene la conquista del territorio francese con Alliance Santé che nel 1997 si unisce ad UniChem formando Alliance Unichem.
Nel frattempo ASI assume il ruolo di azionista di Unifarma.
Dopo altri passi importanti e affari da miliardi di dollari, Pessina si ritrova al vertice di una potentissima multinazionale come vicepresidente esecutivo e CEO.


Continuiamo la nostra classifica arrivando al 4° posto.

Massimiliana Landini Aleotti (i più ricchi d’Italia)

Massimiliana Landini Aleotti

La donna più ricca tra le italiane.
In passato entrò a far parte anche della top 10 delle donne più ricche del mondo, la sig.ra Aleotti ad oggi vanta un patrimonio di circa 8 miliardi.
Classe 1942 è detentrice del patrimonio ereditato dal marito Alberto Aleotti scomparso nel Maggio 2014.


L’ingente eredità proveniente dal duro lavoro del sig.Aleotti che nel tempo scalò i vertici dell’azienda produttrice di farmaci Menarini portandola ad essere la prima azienda italiana per quanto riguardasse il suo settore.
L’azienda ora è in mano a madre e figli che dichiarano comunque che la stima del loro patrimonio effettuata da Forbes non sia esattamente corretta poichè inquadra solo ciò che concerne l’azienda di famiglia.

Continuiamo a scendere nella classifica de i più ricchi d’Italia e incontriamo un nome ben noto in tutto il mondo, in particolare quello della moda, parliamo di…

Giorgio Armani (i più ricchi d’Italia)

Giorgio Armani

Nato a Piacenza nel Luglio dell’ormai lontano 1934, ad oggi vanta un patrimonio di ben 7,6 miliardi di euro.
Al 144°posto nella classifica mondiale tra le persone più ricche in vita.
Che cosa faccia ormai lo sappiamo tutti, è non di meno che uno dei più importanti esponenti della moda internazionale.


Di origini italo-armene, nel 1953 si diploma al liceo Leonardo da Vinci di Milano e fino al 1965 lavora per Rinascente nella stessa città.
Nello stesso anno viene infatti assunto per ridisegnare la moda di Hitman, marchio di confezionamento di prodotti del Lanificio F.lli Cerruti.
Nel 1974 nasce la linea Armani by Sicons, da qui in poi inizia un continuo scalare di Armani nel mondo della moda con la creazione e l’affermazione di un brand personale che a suo tempo ha conquistato tutti.

Al 6° posto troviamo…

Silvio Berlusconi (i più ricchi d’Italia)

silvio berlusconi

Tra i più ricchi d’Italia, a Berlusconi viene attribuito un patrimonio stimato intorno ai 7 miliardi di euro.


Noto per i ruoli politici ricoperti sia perchè a quanto dimostra ami far parlare di sè, Silvio Berlusconi classe milanese 1936 è un personaggio che non può non essere parte di una classifica come questa.
Uomo di noto talento negli affari è uno dei migliori strateghi nel business mondiale, sempre al centro degli scandali più impensabili è sempre riuscito ad uscirne quasi illeso.
Ha un patrimonio da favola e un curriculum infinito, possiede aziende in ogni campo dall’immmobiliare al multimediale.
In precedenza considerato una delle persone più influenti del mondo ad oggi continua la sua carriera politica.
Tra le varie onoreficenze assegnateli, lo troviamo come:
Cavaliere di Gran Croce di merito con Placca d’oro, Membro di 1 classe dell’ordine di Re abd al-Aziz, Grand’ufficiale dell’ordine delle tre stelle, ma queste solo alcune delle più alte rese note.


Proseguiamo per il 7° posto adesso, dove troviamo due fratelli:

Augusto e Giorgio Perfetti (i più ricchi d’Italia)

Augusto e Giorgio Perfetti i più ricchi d'italia

Tra i più ricchi d’Italia, i due fratelli sono i presidenti della Perfetti Van Melle e titolari di noti brand come chupa-chupa, golia, vigorsol etc..
La loro azienda muove i suoi primi passi nel 1946 con il precedente nome di Dolcificio Lombardo che nel tempo si evolve producendo e acquisendo vari prodotti dell’industria dolciaria come caramelle e chewing-gum.
Ad oggi si stima che siano in possesso di un patrimonio di 6 miliardi di dollari con un azienda che al 2015 produce un fatturato di 2615 milioni di euro l’anno e da lavoro a ben 14175 dipendenti.

8°posto viene assegnato ancora a una coppia di fratelli che questa volta appartengono al settore della siderurgia,si stima il loro patrimonio si aggiri su più di 4 miliardi di dollari, parliamo di Paolo e Gianfelice Rocca.
Ceo e Presidente dell’azienda Techint, fondata dal nonno nel 1945 dopo la guerra i Argentina.
La loro multinazionale, comprende più di 100 società operative all over the world.
Costituita a Milano con il nome di Compagnia tecnica internazionale, l’azienda ha il suo sviluppo centrale oltreoceano dove realizza i suoi primi grandi progetti infrastrutturali, gasdotti ed oleodotti.


Nel tempo, l’azienda acquisisce potere e credibilità sino ad arrivare alla produzione di tubi in acciaio per l’industria petrolifera e meccanica tramite un ‘azienda quotata in borsa e si sviluppa sino ad ottenere le licenze e i diritti di sfruttamento di diverse aree dell’America latina.
Ad oggi è il maggior produttore di acciaio nel suo territorio natio e tra i primi 30 al mondo.

Siamo quasi alla fine, gli ultimi due posti prima di concludere la nostra classifica,il nono e il decimo, chi saranno i più “poveri” tra i più ricchi?
andiamolo a scoprire.

Al 9°posto si posiziona un nome che conosciamo veramente bene e di cui sentiamo parlare ogni giorno, no non di nuovo Berlusconi, si tratta di…

Giuseppe De Longhi (i più ricchi d’Italia)

Giuseppe De Longhi i più ricchi d'italia


Tra i più ricchi d’Italia ha ben 3,9 miliardi di dollari sul suo conto.
Macchinette del caffè, prodotti per la cucina e per la stiratura, climatizzatori, costituiscono l’impero di quest’uomo.
Nato nel 1939, il 24 Aprile studia all’università Cà Foscari di Venezia e in seguito al compimento del servizio militare, nel 1964 rileva le quote dell’azienda di famiglia in possesso dello zio per diventarne proprietario.
La De’Longhi S.p.a. che ha come presidente il sig.Giuseppe, ha come CEO il figlio Fabio, ha sede a Treviso ed è quotata alla borsa di Milano.
Nasce nel 1902 per la produzione di stufa a legna e solo negli anni ottanta diversifica le sue produzioni, dopo alcune acquisizioni anche nel mercato estero negli anni 2000, e ad oggi prosegue una cessione al gruppo cinese H&T della Bellunese NPE.


Bene, ed eccoci alla fine della classifica, un po’ vi dispiace eh? Siamo partiti con il primo , Leonardo del vecchio con ben più di 10 miliardi e adesso parleremo dell’ultimo in classifica,

Renzo Rosso (i più ricchi d’Italia)

Renzo Rosso

Tra i più ricchi d’Italia, Renzo Rosso vanta comunque un ottimo patrimonio, anche lui ben 3,5 miliardi di euro.
Di chi stiamo parlando? Si tratta del fondatore della Diesel, casa produttrice di jeans che a suo tempo ha veramente segnato la storia del suo settore.


Nato da una famiglia di agricoltori si specializza alla scuola di tecnici per l’impresa edile a 15 anni e produce il suo primo capo auto-progettato, un paio di jeans a zampa di elefante e vita bassa realizzati con la macchina da cucire della madre.Dopo il diploma lascia l’università per via del colloquio ottenuto da Adriano Goldschmied (della Genius Group) e diventa tecnico della produzione alla Moltex.Nel 1978, fonda il suo marchio in società con l’azienda Goldschmied e successivamente nel 1985 lo acquisisce totalmente.
Dopo un 2016 difficile, l’imprenditore in occasione delle sfilate autunno inverno 2017/18 si rilancia con la campagna pubblicitaria lo slogan “go with the flaw” a Pechino aprendosi al mercato cinese con ottimi presagi.

Quest’uomo è anche presidente di OTB, la holding che controlla altri marchi di moda in più,il sig. Renzo è presidente della società Red Circle, il Pelican Motel di Miami e la squadra di calcio L.R. Vicenza.
A lui vengono riconosciuti titoli importanti come:
Pitti Immagine Uomo, Master Honoris Causa sia dall’unversità di Verona che dalla fondazione vicentina CUOA, Advertiser of the year e Millennium Development Goals Global Leader a New York city.
Inoltre ottiene a Roma nel Maggio 2011 il titolo di Cavaliere dell’Ordine al merito del lavoro.


Insomma un curriculum non indifferente anche per l’ultimo classificato non credete?

Abbiamo finito, per chi è interessato all’argomento, spero che questo articolo abbia potuto soddisfare la vostra voglia di conoscenza riguardo l’argomento trattato, in generale penso che tutte le persone presenti in questa classifica siano degli elementi eccezionali da cui prendere esempio se si vuole sviluppare un business di successo.
Come abbiamo potuto osservare ognuno di questi è partito da zero, anche chi già era in possesso di una piccola azienda è riuscito grazie alle sue capacità ad espandersi verso la conquista di uno o più settori fino al dare vita ad alcune tra le più imponenti multinazionali esistenti al mondo. Cosa ne pensate de i più ricchi d’Italia?

Loading...

articoli correlati

Donna mette in palio il marito su Ebay: chi se lo è aggiudicato?

Veronica Mandalà

Tesla Powerbank Wireless: il lancio ufficiale del nuovo prodotto

Nozama Lab

iPhone 12: i nuovi modelli senza notch e senza sensore sotto lo schermo

Nozama Lab

L’oggetto Tech più acquistato durante il Prime Day 2019

Nozama Lab

Record di evasione fiscale per il sito Booking.com: 350 milioni di euro (IVA)

Nozama Lab

Barche di lusso: i 5 yacht più costosi al mondo

Nozama Lab

Leave a Comment