Tecnologia

Paypal: Attenti alla nuova truffa

Paypal truffe

Questa volta gli utenti dovranno fare attenzione a false email provenienti da PayPal. I finti messaggi sono un tentativo di phishing e cercano di ottenere le credenziali di accesso ingannando l’utente.

Il phishing è un tipo di truffa effettuata su Internet attraverso la quale un malintenzionato cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile in una comunicazione digitale.


Guardando il corpo dell’email si nota una certa somiglianza con i messaggi inviati dal noto servizio e potrebbero trarre in inganno gli utenti meno esperti. I truffatori hanno infatti copiato molto bene lo stile delle email provenienti dalla piattaforma. I colori del testo e il font sono gli stessi, così come i messaggi di avviso sono molto simili a quelli ufficiali.

Il primo dato da guardare immediatamente è la transazione in oggetto. Se non la riconoscete ma volete comunque verificare effettuate subito il log-in al servizio da una nuova scheda e controllate se è registrata da PayPal. Se non trovate nulla allora potete direttamente cancellare l’email.

Il secondo aspetto da controllare è l’intestazione dell’email. La stessa PayPal in una email ufficiale ci dice come essere sicuri che si tratti di una comunicazione veritiera. Il servizio di intermediazione finanziario gestisce dati sensibili dell’utente, per questo la sicurezza è sempre una priorità. Per garantire l’ufficialità,le email inviate da PayPal iniziano sempre con il nome e cognome del proprietario dell’account.


l’email con scopo il phishing iniziano con formule di saluto generiche, come per esempio “Gentile utente”. Per migliorare la protezione del proprio account consigliamo di accedere su PayPal e nelle impostazioni cliccare sulla voce Sicurezza. Qui sarà possibile modificare la propria password, impostare una domanda di sicurezza o richiedere un PIN per i pagamenti da mobile.

Se ritieni di aver ricevuto un’email contraffatta, inoltra l’intero messaggio, inclusa l’intestazione, a [email protected] (non come allegato). Quindi eliminalo dalla tua casella email. Non cliccare mai su link o allegati contenuti in un’email sospetta.

Leggi anche: Spotify Premium gratis.

Paypal: E-mail sospetta? Ecco come capire se si tratta di una truffa

Saluto. Nelle email ufficiali PayPal si rivolge a te con nome e cognome o con la ragione sociale della tua azienda, non con formule generiche del tipo “Gentile utente PayPal“.


Link sospetti. Fai attenzione quando ti si chiede di cliccare link contenuti in un’email che sembra provenire da PayPal. Possono rimandare a siti web che imitano quello di PayPal, ma non sono autentici.

Richiesta di dati sensibili. La piattaforma non ti chiederà mai di fornire numeri di carta di credito, carta prepagata o conto bancario, né i tuoi indirizzi email o il tuo nome completo.

Allegati. Controlla se ci sono allegati. La piattaforma non invia mai allegati o aggiornamenti software da installare sul tuo computer.


Toni allarmistici. Le email di phishing spesso presentano toni allarmistici e ti chiedono di compiere con urgenza una certa operazione. Prima di rispondere a un’email di questo tipo, accedi al tuo conto PayPal e verifica nel Centro risoluzioni se ti sia richiesto della documentazione, e se l’eventuale richiesta coincide con quanto scritto nell’email.

Numeri di telefono falsi. Può succedere che ti venga richiesto di chiamare un numero dell’Assistenza clienti contraffatto. Se desideri parlare con con l’assistenza, clicca Chiama l’Assistenza clienti nella nostra pagina di Aiuto.

Lingua. Un’email di phishing spesso presenta errori grammaticali o di ortografia evidenti o suona innaturale in italiano.

articoli correlati