Criptovalute NFT Tecnologia

Metamask hackerato: ti hanno rubato crypto o NFT? Ecco come risolvere o difendersi

Metamask hackerato

Metamask hackerato, stiamo per parlare di un argomento molto delicato e abbiamo l’ambizioso obiettivo di rassicurare potenziali persone coinvolte in questo tipo di problema e cercare di fornire una soluzione, o almeno una serie di consigli importanti per poter “risolvere” e anche prevenire. Senza cercare di illudere nessuno, già possiamo dire che nella maggior parte dei casi, è quasi impossibile riottenere indietro ciò che è stato sottratto dal proprio account ma ciò non toglie che attraverso alcune mosse sia possibile tamponare la situazione e non perdersi d’animo.

Purtroppo può capitare a tutti di fare un errore banale e lasciare che il proprio wallet virtuale venga hackerato, soprattutto se si è neofiti di questo mondo, se non si conoscono le dinamiche di Discord o se ci si fa ammaliare dalla possibilità di guadagni facili. Vediamo per prima cosa quali sono i principali pericoli connessi nell’avere un wallet Metamask e successivamente delle possibili precauzioni utili.



Metamask sicurezza

Partiamo dal presupposto che Metamask è sicuro. Però presenta alcuni limiti che ci auguriamo un domani vengano presi in considerazione. Tutti i propri account/profili all’interno di Metamask sono protetti da una seed phrase (o frase di ripristino / di backup), cioè una combinazione di parole generate in automatico, che permettono di accedere alle criptovalute associate a un determinato portafoglio. La seed phrase è l’elemento di sicurezza più importante di tutto l’account e che dovreste conservare in modo occulto. Dalla seed phrase dipendono le sorti di un account Metamask. Dopo la frase di ripristino c’è una comune password che sceglierete voi e che vi permetterà di sbloccare l’account e accedere a tutte le funzioni.

Purtroppo, oltre la password, non vi è la possibilità di aggiungere un classico OTP (autenticazione a due fattori) con authenticator o numero di telefono per poter convalidare che siete effettivamente voi a voler entrare nel portafoglio, però, come vedremo, c’è la possibilità di acquistare e collegare un cold wallet, come un Ledger per aumentare la sicurezza del proprio account Metamask.

Nonostante questa buona sicurezza di base, molti utenti registrano ogni giorno nuovi tentativi di violazione. Come? Ecco i più frequenti.

Leggi anche: fantacalcio NFT

Metodi più frequenti di violazione account (Metamask hackerato)

È molto raro che un semplice account Metamask con magari poche centinaia o poche migliaia di euro in crypto venga hackerato o preso di mira da qualche esperto delinquente del settore. È molto più probabile invece che molti utenti cadano vittime di alcune trappole rilasciate in giro da alcuni delinquenti per incastrare qualche neofita di questo mondo.



Quindi, quali sono i metodi più frequenti utilizzati dagli “hacker” per compromettere l’account Metamask di qualche neofita? Il più frequente è il messaggio spam su Discord con il quale si chiede di connettere il proprio wallet su un sito fraudolento per mintare un NFT in regalo. Il secondo consiste nel ricevere delle crypto sconosciute in regalo direttamente nel proprio wallet; il fatto di volerle spostare su un altro account o convertirle in euro, vi porterà all’accettazione di un contratto all’interno di Metamask che permette all’hacker di entrarvi dentro e quindi rubarvi le crypto detenute. Molto spesso può capitare anche che noi stessi cadiamo nel tranello di regalare le credenziali di accesso del nostro Metamask a qualche Hacker che ha costruito una pagina o un plugin o una chrome extension simile a quella di Metamask, classico phishing.

Altre situazioni spiacevoli si possono verificare nel momento in cui il vostro pc o smartphone riceve un malware o virus di qualche natura. Insomma, i pericoli sono dietro l’angolo ma nella maggior parte dei casi siamo noi stessi a cadere in banali tranelli, come il phishing.

Leggi anche: account discord disabilitato

Metamask hackerato

Se scopri di essere stato hackerato perchè vedi delle somme di crypto trasferite verso altri indirizzi wallet, cosa puoi fare?

Il primo passaggio è chiedersi come possa essere successo, al fine di non ripetere più in un futuro un dato errore. Nella maggior parte dei casi è la vittima dell’hackeraggio che commette una leggerezza e permette al proprio “delinquente” di approfittarsi del suo account Metamask, come abbiamo visto nel paragrafo precedente.

Una volta intuito l’errore, ti consigliamo di disconnettere il tuo account Metamask da qualsiasi sito connesso Web 3, potenzialmente fraudolento, di consigliamo di segnarti le transazioni avvenute senza il tuo consenso e di eliminare il wallet e la Chrome Extension, quindi di crearne uno nuovo, con nuova seed phrase e nuova password. Purtroppo un account compromesso è difficilmente recuperabile. Utilizza quindi tool online come Etherscan per “seguire” il tragitto dei tuoi fondi che probabilmente saranno stati passati ad un wallet anonimo di un delinquente. Quindi segnala tutto all’assistenza Metamask e verifica con loro cosa puoi fare.



Crypto rubate

Se ti hanno rubato delle crypto, capiamo benissimo la frustrazione, purtroppo è un qualcosa che può accadere e la tecnologia Blockchain non ha attualmente dei mezzi di sicurezza per fermare tali situazioni. Un’opportuna segnalazione a Metamask ti aiuterà senza dubbio a capire meglio la dinamica del misfatto. Ricordati di non cliccare mai su siti suggeriti da terzi, siti spam e non dare mai le tue credenziali a nessuno. Tienitele su un supporto cartaceo, per sicurezza.

Inoltre, per fare in modo che il furto non ricapiti più, ti consigliamo di acquistare un Ledger e trasferire i tuoi fondi lì, in modo tale da tenerli assolutamente al sicuro su un dispositivo fisico e non hackerabile, facilmente.

Leggi anche: come trasferire ETH da Binance a Metamask

NFT rubati

Altra piaga sono gli NFT rubati dal proprio account Metamask e rivenduti sul marketplace OpenSea. In questo caso, visto che il “delinquente” vuole farci su qualche soldo, potreste provare a contattarlo privatamente e “trovare un accordo” economico, se proprio ci tenete a riavere in dietro il vostro NFT. In secondo luogo, potreste comunque proteggere il vostro bene digitale attraverso un Ledger, come con le crypto.




Leggi anche: cosa significa HODL | Orgvsm NFT

Metamask hackerato? Come proteggersi

Riassumendo, vi abbiamo dato alcuni consigli su come stare attenti alle insidie online e vi abbiamo dato qualche delucidazione su come proteggersi. Qualora siate stati “hackerati”, eliminate il vecchio profilo Metamask e create uno nuovo da 0, mettetevi il cuore in pace, fa male perdere così un certo quantitativo di fondi ma può succedere se si ha poca esperienza nel settore.

In secondo luogo munitevi di un Ledger, un wallet fisico che costa 60€ ed è in grado di salvarvi da eventuali problemi futuri con Metamask. E soprattutto, rimettetevi in gioco, non mollate mai! Avete perso soldi così? Non preoccupatevi, provate a rifarli (sempre con diligenza e senza mai investire cifre che non potete permettervi di perdere) , il mondo crypto e NFT ha molte insidie ma anche molte opportunità.


articoli correlati

Antenna intelligente per Motorola Mod 5G

Filippo Carli

Huawei lancia AI Cube: primo smart speaker dell’azienda. Ecco com’è

NozamaLab.com

Rete Internet sta collassando: quarantena da iperconnessi

NozamaLab.com

Xiaomi: tre nuovi gadget “must have”

Filippo Carli

Amazon: investendo 10 anni fa sull’azienda 1000 $… Quanto saresti ricco ora?

NozamaLab.com

Speaker intelligenti Amazon: caratteristiche e prezzi in Italia

NozamaLab.com

Come recuperare password ID Apple: tutti i modi possibili

NozamaLab.com

Samsung Galaxy S10: ecco le 5 colorazioni diverse

NozamaLab.com

Amazon si butta sul Gaming: quali sono i progetti futuri?

Veronica Mandalà

Smartphone: una batteria che dura 5 giorni. Ecco come è possibile

NozamaLab.com

Vuoi sembrare ricco? Compra un iPhone, lo dicono i ricercatori

NozamaLab.com

Disattivare le notifiche di Gruppo Whatsapp: ecco come fare

Marco Giglia