Economia Shopping Tecnologia

Come SPEDIRE su VINTED facilmente: modalità. Marchi più ricercati su Vinted

come spedire su vinted

Come spedire su Vinted? L’app di compra vendita di prodotti e vestiti di seconda mano sta prendendo piede anche in Italia molto velocemente. Vogliamo cercare di darvi qualche dritta affinchè possiate capire se faccia al caso vostro oppure no. In questo articolo tratteremo in modo approfondito la questione spedizioni con Vinted e marchi più venduti. Due elementi utili da conoscere per poter aver successo nella vendita con quest’app.

Finalmente una guida approfondita che ti spiega passo dopo passo come fare la tua spedizione limitando i costi e i tempi e in caso di reso? Tranquilli, tratteremo sul finale anche quest’ultimo argomento. Vi ricordiamo che potrete scriverci in direct sul nostro profilo Instagram ufficiale (@nozama_lab). Scriveteci qualora abbiate altri dubbi in merito all’argomento. Ricordatevi chiaramente di specificare che ci state scrivendo dopo aver letto a questo articolo. Detto questo possiamo partire, buona lettura e buone vendite soprattutto.

Vinted: come funziona

Vinted non è un ecommerce ma una piattaforma di compra-vendita di oggetti, vestiti e accessori di seconda mano. Hai presente quelle scarpe di quel brand costoso che ti piacciono tanto? Troppo care? Cerca se su Vinted qualcuno ha deciso di venderle in buono stato a metà prezzo… può essere la tua occasione per averle! Esatto funziona proprio così Vinted e in quest’era di shopping compulsivo, un’app come questa ha una grande efficacia e anche un fine socio-economico rilevante, nonchè ambientale se vogliamo, portando le persone ad acquistare vestiti usati e non nuovi.

Vinted è una piattaforma C2C (Consumer to Cunsumer) europea con più di 30 milioni di iscritti, creata in Lituania da Milda Mitkute e Justas Janauskas nel lontano 2008. Nel 2010 è stato lanciato negli Stati Uniti e di anno in anno si è espanso sempre più arrivando ad essere attivo in ben 20 paesi in tutto il mondo e anche in Italia dal 2020.


Vanta uffici in quattro paesi principali: Vilnius, Berlino, Varsavia e Praga e ha un fatturato annuo che si stima essere tra i 50 e i 100 milioni di euro ed è in continua crescita.

Ma se tra le qualità principali di Vinted vi è proprio quella di non richiedere commissioni sulle vendite ai venditori come fa a guadagnarci la piattaforma? Qual è il suo modello di business principale? Lo scopriamo nel prossimo paragrafo.

Leggi anche: migliori siti di streaming Serie A.

Hai visto i nostri video su YouTube? ISCRIVITI AL CANALE

Come guadagna Vinted?

Esatto avete letto bene, nessuna commissione per i venditori, chi vende otterrà il prezzo completo che decide per il suo articolo… e allora come ci guadagna Vinted? Semplice, applica una commissione a chi acquista. Se vogliamo è una specie di strategia inversa a quella di Amazon che invece cerca in tutti i modi possibili ad abbassare i prezzi degli acquirenti e alzare le commissioni ai venditori. Però, come abbiamo già anticipato, Vinted non è un ecommerce ma solo una piattaforma di vendita “amatoriale” o per qualunque consumatore più che per professionisti.

Quindi Vinted offre un’ottima tutela sugli acquisti ai compratori al costo di una piccola commissione pari al 5% del prezzo dell’articolo più 0,70 €. Un buon compromesso insomma.


Allora ricapitolando, il modello di business di Vinted è proprio basato sull’addebito ai venditori di una commissione fissa e una variabile (percentuale) per ogni transazione sulla sua piattaforma. Quindi i venditori guadagnano e basta? in teoria sì ma possono decidere di acquistare alcune funzionalità extra molto interessanti come Wardrobe Spotlight o Item Bump. Cosa sono? Non vogliamo entrare troppo nei dettagli in questo caso ma si tratta di funzionalità perfette per promuovere i propri prodotti venduti ed aumentarne la visibilità sulla piattaforma così da aumentarne anche la possibilità di vendita.

Leggi anche: siti per trovare lavoro in Italia | N26 opinioni | come avere Spotify Premium.

Dati finanziari Vinted

Non interesserà a molti, d’altronde siete qui per capire come spedire i vostri prodotti, però essendo questo articolo anche nella categoria “economia” vogliamo dedicare un piccolo paragrafo ad alcuni dati finanziari della società molto interessanti.

L’azienda è un Unicorno, che detta così fa un po’ ridere, ma significa che ha raggiunto nel 2019 la valutazione di 1 miliardo di dollari con centinaia di milioni di dollari raccolti in round di finanziamenti. Ecco i principali investitori della società che risultano: Lightspeed Venture Partners, Accel, Insight Partners, Sprints Capital e Burda Principal Investments.

Nonostante sia partita 10 anni fa dall’idea di due imprenditori lituani, ad oggi l’azienda si è globalizzata e possiamo definirla come una start-up sostenuta da importanti venture capitalists. E in quanto tale “nasconde” ancora al pubblico quelle che sono le reali entrate derivanti dal suo modello di business. Si stima un giro d’affari di 1,3 miliardi di dollari di abiti venduti attraverso i numerosi mercati in cui è attiva e di conseguenza commissioni comprese tra il 3 e il 5% del valore degli scambi. Alla base di questi calcoli si stima un fatturato medio che si aggira sui 70 milioni di euro (negli ultimi anni, 2019-2020-2021).

Man mano che crescerà anche in Italia l’app aggiorneremo i dati. Ma come detto sono solo stime, ciò che è sicuro è il successo che sta avendo tra i più giovani interessati al settore moda. vediamo ora come scaricare l’app di Vinted.

Leggi anche: come mantenere un figlio da 0 a 18 anni.

Hai visto i nostri video su YouTube? ISCRIVITI AL CANALE

Come scaricare Vinted

Forse hai visto una pubblicità online di Vinted o sulle reti Mediaset in Italia e ti stai chiedendo effettivamente come scaricare l’app o creare un profilo, bene è molto semplice.


Per prima cosa ti consigliamo di crearti un profilo Vinted direttamente dal loro sito ufficiale: vinted.it

In secondo luogo invece potete scaricare le applicazioni, disponibili sia per Android che per iOS in modo tale da poter svolgere tutte le operaioni interne all’app direttamente da smartphone:

Bene, ora che avrai scaricato le app è giunto il momento di capire effettivamente come spedire su Vinted. I prossimo è il paragrafo più importante quindi prestaci la giusta attenzione.

Come spedire su Vinted: modalità

Se hai skippato l’articolo fino a questo punto probabilmente è perchè Vinted lo conosci bene, lo hai già installato e magari hai anche ricevuto la prima vendita e non hai capito esattamente come poter spedire i tuoi prodotti, quindi ti serve un tutorial molto veloce per capire cosa devi fare da adesso ai prossimi minuti o alle prossime ore. Bene, non preoccuparti, te lo spieghiamo ora qui.

Ci sono diverse modalità di spedizione messe in atto da Vinted per agevolare sia i venditori che gli acquirenti. Un punto fondamentale è questo: sarà sempre l’acquirente a pagare le spese di spedizione, non il venditore. A tal proposito se sei un venditore, nell’offerta dei tuoi prodotti dovrai ricordarti di indicare il costo delle tue spedizioni. Vediamo ora i metodi di invio dei tuoi prodotti.

Metodo 1: spedizione con UPS affiliato a Vinted

Vinted ha una partnership con UPS e mette a disposizione dei venditori questo corriere partner per facilitare la loro esperienza di vendita. Quindi come primo metodo potete appunto scegliere di spedire con UPS integrato nell’App. Con questa modalità puoi scegliere 3 tipi di pacchi: piccolo (0,5 Kg e volume max 5.000 cm3), medio (1 Kg e volume max 5.000 cm3) e grande (2 Kg e volume max 10.000 cm3).

Attraverso UPS avrete 5 giorni lavorativi di tempo per spedire il prodotto dal momento dell’ordine. In questo caso si tratta di un metodo molto manuale che prevede un vostro sforzo di consegnare presso un punto di ritiro UPS il pacco.

Vi consigliamo di simulare una spedizione tramite UPS per capire quanto potrebbe costare e quindi impostare correttamente il prezzo di spedizione dei vostri articoli a seconda di dimensioni e peso.

Se invece desiderate predisporre un ritiro a casa (il metodo di spedizione più comoda) dovrete impostare una spedizione personalizzata. I dettagli nel prossimo paragrafo.



Come spedire su Vinted in modo personalizzato

La seconda modalità, quella più ottimale è la spedizione personalizzata. Se sai già che non ha tempo di recarti presso un punto di ritiro UPS (perchè troppo lontano, scomodo o non hai semplicemente voglia) andate pure di spedizione personalizzata che vi permetterà di prenotare un ritiro presso il vostro domicilio con destinazione: casa del cliente.

Come fare in questo modo? Il nostro consiglio è quello di affidarvi a siti di terze parti come “PackLinkPro” o “ShippyPro” o “Spedirecomodo” tutti servizi ottimali che troveranno il giusto corriere (economico e veloce) per le vostre esigenze. É sicuramente una modalità un po’ più costosa ma anche più comoda e veloce. In questo caso ricordatevi di passare il tracking numebr della spedizione ai vostri acquirenti.

Stessa cosa la potete fare in autonomia organizzando le spedizioni con dei corrieri precisi andando sui rispettivi siti (UPS, DHL, GLS, Poste Italiane) o chi preferite. Ricordatevi però sempre di fare delle simulazioni per capire quanto potrebbe costare al vostro acquirente ed impostare il giusto prezzo di spedizione sugli articoli del vostro profilo Vinted.

Date queste modalità il nostro consiglio è di fare tutto attraverso un corriere personalizzato o un servizio di terze parti come vi abbiamo detto poche righe fa. Vale la pena “studiare” velocemente il loro funzionamento per poi avere le soluzioni di spedizioni più ottimizzate con il ritiro a casa.

Dove comprare pacchi per spedire con Vinted?

Un’altra domanda molto importante che può sorgere in merito alla vendita di prodotti su Vinted è relative ai pacchi? Quanto costano? Dove posso comprarli? Come posso proteggere i prodotti per il trasporto del corriere? Rispondiamo qui.

A volte vediamo optare alcune persone verso una soluzione super low budget come riciclare i pacchi di altri acquisti online per i propri prodotti venduti su Vinted oppure creare autonomamente i pacchetti con mezzi di fortuna che si hanno a casa come giornali vecchi, pezzi di cartone e tanto scotch. Che dire, è sicuramente un’alternativa, ma non la migliore! Potete infatti acquistare su diversi ecommerce o anche su Amazon diverse buste, scatole della misura giusta, pluriball e nastro adesivo che vi renderanno sin da subito un venditore professionale nel vostro piccolo.


Soprattutto se vendere prodotti di marchi importanti, non sfigurate con scatoline di fortuna. Il nostro consiglio è quello di acquistare a poco prezzo delle buste della dimensione giusta. Ecco le migliori:

Questi sono solo alcuni dei migliori imballaggi che vi consigliamo. Con una ricerca più approfondita troverete sicuramente tanti altri pacchi interessanti che faranno al caso vostro.

Marchi più ricercati su Vinted (e più venduti)

Quali sono i marchi più venduti su Vinted? Come possiamo “prevedere” se il tuo prodotto sarà venduto velocemente su Vinted o non sarà il posto adatto per venderlo? 2 fattori da tenere in considerazione: marca e prezzo.

Al momento il settore moda e accessori è quello che va più forte su Vinted. Magliette, felpe, pantaloni, giubbotti, occhiali, portafogli, sciarpe, cinture e altro ancora. Ovviamente i marchi più venduti sono quelli di lusso: Gucci, Versace, Luis Vuitton, Fendi, Prada, Armani, Balenciaga, Burberry, Philip Plein e altri ancora. Tutti rigorosamente articoli usati poco e con un prezzo molto più competitivo rispetto a quello di listino.

Quindi se vuoi (quasi la certezza) di vendere velocemente i tuoi vecchi vestiti del guardaroba fai attenzione a questi marchi, sono quelli che vendono di più su Vinted.

Resi Vinted come fare

La questione dei resi su Vinted è molto semplice. Ogni vendita e ogni acquisto è protetto da Vinted. Per qualsiasi motivo può succedere che il pacco non arrivi o arrivi danneggiato o sia diverso rispetto alla foto su Vinted. Se accade niente panico, l’acquirente ha diritto ad un rimborso e il venditore ha diritto a parlare con l’acquirente per sistemare le cose o per farsi ridare il prodotto in questione. L’acquirente dovrà segnalare il problema a Vinted entro 2 giorni dalla consegna ed eventualmente predisporre una spedizione di reso a suo carico. Tutto qua. Per maggiori informazioni potete leggere le politiche di reso ufficiali di Vinted sul loro sito ufficiale.


Come spedire su Vinted: conclusioni

Come hai letto Vinted può essere una bellissima opportunità sia per chi acquista che per chi vende, un bel marketplace dove poter fare affari interessanti. In questo articolo dovresti finalmente trovato la guida e i consigli che cercavi per capire meglio come spedire su Vinted i prodotti da te venduti. Abbiamo raccolto tutte le informazioni che ti serviranno per poter concludere nel migliore dei modi le tue vendite. Se la guida è stata di tuo interesse e ti ha aiutato ti chiediamo gentilmente di condividerla sui social per fare in modo che possa essere letta da più persone possibili che probabilmente ne hanno bisogno. Ad ogni modo ti ricordo che puoi scriverci un messaggio in direct su Instagram (@nozama_lab) qualora ne avessi bisogno per rispondere ad eventuali dubbi o perplessità sull’argomento. Rimaniamo a disposizione, buone vendite.

articoli correlati

Metropolitana di Londra si rinnova: ecco i treni hi-tech

Veronica Mandalà

Smartphone di lusso più costosi al mondo: TOP 20 classifica

NozamaLab.com

Nintendo, novità in arrivo? Il nuovo Switch mini

Italo Sorighe

A cosa servono i BCAA: l’utilizzo degli amminoacidi ramificati

Fabio Lo Verde

Apple potrebbe presentare un nuovo MacBook da 16 pollici. I dettagli

Gabriele Muraro

iPhone XR vs iPhone XS: i dettagli che fanno la differenza

Marco Giglia

Amazon: quanti utenti “Prime” ci sono al mondo? Dati che ti lasceranno a bocca aperta

NozamaLab.com

Cerco Casa: come fare? I migliori siti dove acquistare e affittare

NozamaLab.com

Computer portatile: Quale scegliere? dove comprarlo? Caratteristiche e prezzi

NozamaLab.com

Medicina, ultima frontiera: la precisione della chirurgia robotica

Marco Giglia

Come fare una LIVE su YOUTUBE: tutti i passaggi in modo semplice

Italo Sorighe

I migliori e i peggiori dispositivi elettronici usciti quest’anno

NozamaLab.com