Tecnologia

Schermo OLED vs LCD vs AMOLED: qual’è la differenza?

schermo

In cosa differisce uno schermo OLED da uno AMOLED o ancora da uno LCD? Forse, quest’ultima è una domanda a cui hai sempre pensati fino a mai esserti dato una risposta esaustiva. Oggi la scopriremo insieme.

Il mercato degli smartphone sta crescendo a vista d’occhio e ormai ogni 3-6 mesi se ne esce uno nuovo di qualche nuova azienda. La richiesta di display si fa sempre più intensa. Se prendessimo un campione di 100 telefonini ci accorgeremmo, nelle loro schede tecniche, dell’esistenza di 3 particolari schermi che si alternano: OLED, LCD e AMOLED. Ma che differenza c’è tra questi ultimi, che caratteristiche hanno. Scopriamolo subito.


Schermo LCD: Display a cristalli liquidi

LCD, per chi non lo sapesse, è l’acronimo di Liquid Crystal Display. Un LCD è costituito da alcuni cristalli liquidi che si illuminano con una retroilluminazione fluorescente.

Per molto tempo, questo tipo di schermo è stato il protagonista dei principali smartphone in produzione nel mondo. Al momento, il suo uso sta scemando, al fine di dare spazio a nuove tecnologie.

Esistono 2 categorie principali di display LCD:

TFT LCD: molto popolare tra gli smartphone, offre una migliore qualità delle immagini rispetto ai display LCD della generazione precedente ma finisce per consumare molta energia riducendo quindi il backup della batteria.

LCD IPS: relativamente costoso, di solito si trova solo su dispositivi di fascia alta, offre migliori angoli di visualizzazione e consuma meno energia rispetto ai display LCD TFT.

Vantaggi LCD

E’ un display comparativamente migliore sotto la luce diretta del sole, ha un consumo costante di energia, non influenzato dal colore sul display.


Svantaggi LCD

In questo display i neri tendono ad apparire grigi, vi è mancanza di contrasto e una qualità dell’immagine comparativamente inferiore.

Schermo OLED: Diodo organico ad emissione luminosa 

OLED è l’acronimo di diodo ad emissione luminosa organico. È una tecnologia di visualizzazione a film sottile che contiene OLED, un materiale organico che emette luce quando viene attraversato dalla corrente. Gli OLED mostrano colori neri molto migliori e consumano meno energia quando vengono visualizzati colori più scuri poiché gli OLED sono sempre spenti a meno che non siano elettrificati singolarmente. Ecco perché questo tipo di schermi sta prendendo sempre più piede a partire da iPhone X, la loro resa è nettamente superiore rispetto agli LCD.

Anche in questo caso esistono principalmente due tipi di OLED:

PMOLED: il diodo ad emissione di luce organico a matrice passiva utilizza un semplice schema di controllo in cui ogni riga del display viene controllata in sequenza. I PMOLED sono facili ed economici da fabbricare ma non sono efficienti e la loro durata di vita è solitamente inferiore. Vengono generalmente utilizzati in schermi più piccoli fino a 3 pollici.

AMOLED: il diodo ad emissione di luce organico a matrice attiva è principalmente guidato da un TFT, che contiene un condensatore di memorizzazione e può quindi supportare schermi più grandi. I display AMOLED non hanno restrizioni sulle dimensioni e funzionano sugli stessi principi fondamentali di un display OLED. E ora approfondiremo il discorso.


Schermo AMOLED: Diodo ad emissione luminosa organico a matrice attiva

Se ancora non ti fosse chiaro, sappi che uno schermo AMOLED non è altro che uno schermo OLED con ottime caratteristiche.  

Lo schermo AMOLED rappresenta un ulteriore passo avanti rispetto alla tecnologia di visualizzazione OLED. La tecnologia TFT è molto importante per AMOLED. Una matrice attiva di OLED viene depositata su un piano TFT che si attiva alla ricezione di correnti elettriche, questi array TFT fungono da interruttori per ciascun pixel e contengono anche il condensatore di memorizzazione che consente display più grandi.


Vantaggi AMOLED

Questo tipo di schermo è più sottile e più flessibile dei display LCD, ha una frequenza di aggiornamento più rapida, ha un più alto rapporto di contrasto e consuma meno energia quando vengono visualizzati i colori più scuri.

Svantaggi AMOLED

Nessuna retroilluminazione, quindi scarsa visualizzazione sotto la luce solare diretta e consuma più energia quando vengono visualizzati colori più luminosi. Viene utilizzato materiale organico, quindi ha una vita più breve


Quindi gli LCD sono in circolazione da un po ‘di tempo, mentre gli AMOLED sono attualmente i nuovi display disponibili sul mercato. AMOLED è essenzialmente un tipo di OLED e una versione migliore di OLED, quindi non ci sono dubbi su quale sia il migliore. AMOLED a sua volta è anche migliore di display LCD per diverse qualità. Offre una migliore qualità delle immagini, frequenze di aggiornamento più veloci, contrasto più elevato, maggiore luminosità, risoluzione più elevata, angoli di visualizzazione migliori e altro. Ecco allora quale differenza c’è tra i tre schermi più utilizzati nella costruzione degli smartphone di adesso. Spero vi sia stato utile. E pensate a Samsung ed LG che sono i principali produttori di display al mondo come vanno i loro affari, sicuramente a gonfie vele.

Non dimenticatevi di condividere questa importante differenza di schermo con i vostri amici, appassionati di tecnologia.

Loading...

articoli correlati

Kindle Paperwhite rivoluzionato: più leggero e resistente. [PREZZO]

Marco Giglia

LG G8 ThinQ: presentato il primo dispositivo della serie G con display OLED

Gabriele Muraro

Samsung The Wall 8K: uno schermo… psichedelico!

Filippo Carli

Apple lancerà 3 nuovi iPhone nel 2019: confermate le triple fotocamere

Veronica Mandalà

Come eseguire calcoli su Excel Microsoft: la guida completa

Veronica Mandalà

Samsung investe 40 milioni $ in videogiochi esclusivi per Galaxy. Eccoli

Nozama Lab

Leave a Comment