Tariffe 5G: quanto costerà a noi utenti? Prezzo probabile
Tecnologia

Tariffe 5G: quanto costerà a noi utenti?

Tariffe 5G quanto costa

Tariffe 5G: La rivoluzione del 5G sta per iniziare. Con l’assegnazione delle frequenze, completata con la fine della fase di asta gestita dal Ministero dello Sviluppo Economico, infatti, gli operatori di telefonia mobile sono ora pronti ad avviare i preparativi per il lancio del nuovo standard di connettività che, nel corso dei prossimi anni, andrà a rivoluzionare, in modo completo, la nostra vita quotidiana.

In attesa di capire in che modo il 5G andrà a cambiare le nostre abitudini, grazie soprattutto alla possibilità di poter sfruttare una connessione illimitata, ad elevata velocità, in qualsiasi luogo, è necessario avviare un’analisi di quelli che potrebbero essere i costi effettivi di questa rivoluzione per gli utenti, perché gli utenti sono desiderosi di abbracciare il 5G ma non a prezzi fuori mercato ovviamente.


Il mercato di telefonia mobile italiano sta vivendo un periodo davvero vantaggioso per gli utenti con prezzi sempre più bassi e soprattutto, offerte sempre più ricche e complete che offrono minuti e Giga in 4G quasi impossibili da consumare in un mese. Considerando che il prezzo medio è circa 8 euro per ogni pacchetto, potete capire bene che se il 5G si muovesse nella direzione opposta, allora ci sarebbe una vera stangata per gli utenti.


In alcuni Paesi, come l’Islanda e la Finlandia, le connessione 5G ad elevata velocità già esistono ma i costi sono molto elevati soprattutto per quelli che sono gli standard attuali del mercato italiano dove in questi ultimi mesi stiamo vivendo una corsa al ribasso ed una costante crescita dei Giga inclusi nelle offerte. Tenete conto che l’ operatore telefonico finlandese Elisa Oyj offre il 5G a circa 45 euro al mese !

Tariffe 5G tariffe

Il rischio concreto per ora è che i forti investimenti effettuati per lo sviluppo del 5G obbligheranno gli operatori a rendere disponibile questa nuova tecnologia ad un prezzo enormemente superiore rispetto ai prezzi attuali dello standard 4G che in termini di prestazioni rischia di diventare molto presto una connessione oramai obsoleta rispetto alle potenzialità del 5G.


Il prezzo effettivo del 5G sarà un fattore determinate per il suo successo nel medio-breve termine. Uno scenario realistico vede il debutto completo del 5G in Italia a partire dal 2020 con tariffe che, in ogni caso, dovrebbero attestarsi su di un prezzo medio compreso tra i 40 e i 50 Euro a meno che gli operatori di telefonia non trovino una soluzione. Tim, Wind 3, Vodafone, Iliad conoscono già il problema dei costi realizzativi che gravano sull’utente finale. Utente, il quale non solo deve trovare la rete economicamente sostenibile ma anche vantaggiosa al punto da non poterne fare a meno. Il prossimo anno cominceranno le grandi manovre dei gestori italiani e staremo a vedere cosa ne uscirà.


Si tratta di un prezzo decisamente superiore rispetto agli standard attuali del mercato di telefonia mobile, in cui è facile trovare una tariffa da più di 30 GB a meno di 10 Euro al mese. Questo prezzo è persino superiore a quelli che sono i prezzi medi del mercato di telefonia fissa per le offerte FTTH che come mostra il noto comparatore di SosTariffe.it per offerte fibra si attestano intorno ai 30 Euro al mese offrendo la possibilità di navigare sino a 1000 Mega di velocità massima in download.

Ulteriori dettagli in merito al futuro del 5G e del mercato di telefonia mobile in Italia arriveranno, senza dubbio, nel corso dei prossimi giorni. Continuate a seguirci per saperne di più.

Loading...

articoli correlati

L’intelligenza artificiale potrebbe distruggere l’umanità: gli esperti in allarme

Nozama Lab

Migliori app del 2018: ecco la classifica stilata da Apple

Nozama Lab

Nuova Scoperta Italiana: individuata la superTerra Gl 686b

Veronica Mandalà

Amazon Echo vs Google Home? Quale è meglio comprare

Nozama Lab

Robotic Tech Vest di Amazon: il giubbotto che protegge i dipendenti

Veronica Mandalà

Tesla: sulle automobili si potrà giocare ai videogiochi

Nozama Lab

Leave a Comment