Tecnologia

Xiaomi Mi 8 Pro approda in Italia: ecco la scheda tecnica

Xiaomi Mi 8 Pro

Xiaomi Mi 8 Pro è pronta all’esordio in Italia. Lo smartphone di produzione Xiaomi presenta caratteristiche simili al modello Mi 8 con qualcosa in più in termini di design, display, hardware, interfaccia grafica, fotocamera e batteria.



Il design

Il design di Xiaomi Mi 8 Pro non passa inosservato, a cominciare dalla parte posteriore realizzata in policarbonato, il cui bordo laterale rappresenta un continuum tra il fronte e il retro, con una rifinitura cromata nera che accentua la trasparenza della back cover dando un certo spessore al device.


  

Il display

Xiaomi Mi 8 Pro mantiene la stessa risoluzione dei Mi 8 e Mi8 Explorer Edition. È dotato di un display AMOLED da 6,21 pollici Full HD+, ossia 2.284 x 1.080 pixel in formato 19:9, notch compresa.


Lo schermo viene calibrato con una leggera sovra saturazione e condizioni di temperatura più fredda ma, comunque sia, l’utente avrà la possibilità con i vari menu della MIUI di modificare sia la temperatura che il contrasto optando per un preset o direttamente in modo manuale.

Al di sotto del display è presente altresì il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali. Il sensore funziona in modo semplice: basta registrare l’impronta del proprio dito per far sì che lo smartphone sblocchi il device con una breve lettura dell’impronta.

L’hardware

Lo smartphone si compone del processore Qualcomm Snapdragon 845coadiuvato da ben 8 GB di RAM.



Per quanto riguarda la connettività, lo Xiaomi Mi 8 Pro possiede Wi-Fi in dual BandBluetooth 5.0, GPS a doppia frequenza per ottenere maggiore precisione, e infine la USB-C per la ricarica veloce e per connettere qualsiasi tipo di auricolare con uscita USB di Tipo C o con adattatore fornito nella confezione di vendita.



L’interfaccia grafica

Fiore all’occhiello del nuovo Xiaomi è la MIUI 10 basata su Android 8.1 Oreo, che da poco ha modificato graficamente alcuni aspetti come il menu delle notifiche e quello dei volumi. L’interfaccia grafica è davvero interessante, in quanto permette all’utente di utilizzare lo smartphone a tutto schermo, magari spostando lo slide da destra a sinistra e viceversa.


Quanto alla notch, essa mantiene la modalità classica: infatti pone l’icona della batteria e il segnale della rete o del Wi-Fi nella parte destra e l’orario in quella di sinistra. Le notifiche vengono visualizzate solo abbassando il menu.

La fotocamera

La fotocamera possiede un sensore principale da 12MPx con autofocus, rilevamento di fase e con un’apertura focale da f/1.8. Il secondo sensore è invece un teleobiettivo ma sempre da 12MPx e capace di ottenere zoom fino a 2X. Per di più, è possibile scrutare varie modalità di scatto poste una accanto all’altra, utilizzabili con uno slide. Sono presenti anche i vari tasti per la modalità con Flash, per l’HDR ma anche per il set di di filtri e come detto l’attivazione dell’Intelligenza Artificiale oltre a quello delle impostazioni.


Sul versante anteriore, il sensore è un 20MPx con apertura focale da f/2.0 e fuoco fisso, con la possibilità di realizzare scatti con effetto sfocato. E il video? Garantisce la massima risoluzione di ripresa, ossia il 4K anche se a 30fps.

L’autonomia

Xiaomi Mi 8 Pro offre una batteria da soli 3.000 mAh. In altre parole, fornice 5 ore di autonomia con display attivo oppure con app in esecuzioni. La possibilità di monitorare app per app tramite la MIUI rende possibile capire dove lo smartphone consuma di più e dunque agire di conseguenza.


Presente il supporto al Quick Charge 4.0+ anche se la ricarica non può essere definita rapida con un telefono completamente in un’ora e 45 minuti.

Il prezzo

Il costo si aggira attorno ai 649 euro.

Loading...

articoli correlati