Tecnologia

OnePlus e McLaren si uniscono per creare un’edizione speciale del 6T

OnePlus e McLaren si uniscono per creare un'edizione speciale del 6T

Collaborare con i produttori di supercar è ormai una moda per i produttori di smartphone che scelgono queste apparentemente strane partnership per creare delle edizioni limitate dei propri dispositivi.

Una tendenza che dopo Huawei con PorscheOPPO con Lamborghini sta per interessare OnePlus 6T.

La società cinese starebbe lavorando con McLaren su un progetto “misterioso”. Nessuna delle due società ha spiegato nel dettaglio quale sarà il risultato di questa partnership ma OnePlus ha suggerito che i due marchi presenteranno la prima fase della collaborazione l’11 dicembre 2018 ad un evento.


Un evento che si terrà proprio presso la McLaren Technology Centro nel Regno Unito e che ha come slogan “Salute to speed”. La nuova pagina del teaser di OnePlus ha le parole “mclaren-6t” nell’URL e pertanto non c’è dubbio che assisteremo alla presentazione di un’edizione limitata di OnePlus 6T.

OnePlus non è la prima azienda e non sarà nemmeno l’ultima a stringere un accordo simile.  La maggior parte di questi telefoni in edizione limitata presenta caratteristiche aggiuntive, principalmente specifiche potenziate e temi preinstallati che richiamano lo stile e il design del marchio automobilistico. In più tendono ad inserire loghi speciali sulla scocca.

Nonostante questo, non abbiamo informazioni precise su come sarà il OnePlus 6T realizzato con McLaren e se vanterà feature speciali come 10 GB di RAM o altro. Sappiamo solo, a detta di chi lavora vicino al produttore cinese, che quella intrapresa sarà una partnership di lunga data e quindi in futuro potrebbero arrivare tante altre edizioni limitate OnePlus.



Non si tratta di una prima assoluta per la società Pete Lau e Carl Pei, che in passato ha svelato anche la Star Wars Edition e l’Avengers Edition dei propri dispositivi di punta. Non conosciamo ovviamente le specifiche tecniche di questo nuovo smartphone, ma dal momento che verrà associato ad un marchio che fa della velocità e reattività il proprio punto forte, è altamente probabile aspettarsi qualche modifica a livello tecnico che renderà il dispositivo più veloce. In molti sono pronti ad ipotizzare la presenza di una quantità maggiore di RAM, e spazio di archiviazione più elevato, ma chiaramente siamo ancora nel campo delle ipotesi.

articoli correlati

Fine del viaggio per Internet Explorer: Ecco il motivo

Filippo Carli

Xiaomi Mi Pad 4: tutto quello che devi sapere

NozamaLab.com

Apple non ha fretta di lanciare un iPhone PIEGHEVOLE: Ecco perché

NozamaLab.com

Tesla Model S da Record: percorsi 1 milione di km

NozamaLab.com

PlayStation VR 2 in arrivo in diverse versioni: cosa sappiamo

NozamaLab.com

Auto elettriche: Le Top 5 vetture in assoluto

NozamaLab.com

Samsung QLED 8K Q900R: in Italia. Caratteristiche e prezzo del televisore

NozamaLab.com

Xiaomi Mi9 SE trovato in un Mi Store italiano: l’attesa è finita

NozamaLab.com

Nintendo Switch 2019: Versione nuova

Fabio Lo Verde

Come NON farsi bannare da Amazon: ecco alcuni consigli

Veronica Mandalà

Spotify Premium gratis: come averlo? I piani di abbonamento e i metodi non leciti

NozamaLab.com

Nuovi AirPods 2019, HomePod e cuffie Apple: i progetti di Cupertino

NozamaLab.com