Economia Lavoro Shopping

Dropshipping su Amazon guida completa 2024. Strategie aggiornate, politiche e consigli per il successo

dropshipping amazon

Se stai cercando un modo per entrare nel mondo della vendita su Amazon senza dover affrontare considerevoli investimenti iniziali, il dropshipping su Amazon potrebbe essere la soluzione perfetta per te. Questo modello di business unico ti consente di avviare la tua attività senza dover gestire un inventario voluminoso, come richiederebbe invece un più classico private label o il commercio all’ingrosso. Tuttavia, è fondamentale seguire attentamente le regole del dropshipping Amazon per garantire il successo a lungo termine della tua neonata attività.

Sicuramente online trovi decine di articoli approfonditi sull’argomento, anche redatti da addetti ai lavori. Il nostro contenuto vuole essere un ponte per chi si approccia per le prime volte al mondo dell’ecommerce e vuole capire cosa ci sia nelle fondamenta di questa attività. Scopriamo in questo articolo le informazioni basilari che hai bisogno di conoscere.

Che cos’è il Dropshipping?

Il dropshipping è una pratica di e-commerce in cui i venditori esternalizzano la gestione degli ordini senza dover acquistare l’inventario in anticipo. Quando un cliente effettua un ordine, il fornitore, produttore o distributore spedisce direttamente il prodotto al cliente, senza passare per le mani del venditore. Questo modello è ampiamente utilizzato su piattaforme come Amazon, eBay e Shopify. Ma come funziona lato Amazon?



Come funziona il dropshipping su Amazon?

Per comprendere meglio il funzionamento del dropshipping su Amazon, consideriamo i seguenti 3 passaggi chiave:

  1. Acquisto da parte del cliente su Amazon: il cliente Amazon effettua un ordine per il prodotto elencato sul marketplace di Bezos.
  2. Venditore acquista dal fornitore: una volta ricevuti i fondi dall’ordine, il venditore acquista il prodotto direttamente dal fornitore.
  3. Spedizione al cliente: Il fornitore utilizza le informazioni fornite dal venditore per spedire direttamente il prodotto al cliente.

Politica di dropshipping su Amazon: aggiornamenti 2024

Prima di immergerti in questa attività, è essenziale comprendere appieno le linee guida della politica di dropshipping su Amazon. Qualsiasi violazione potrebbe comportare la perdita del privilegio di vendere tramite Fulfilled by Merchant (FBM) fino, in casi gravi, alla sospensione dell’account.

Come saprai Amazon è conosciuto in tutto il mondo per le sue spedizioni veloci, grazie al servizio Prime. Molto probabilmente, con una strategia di dropshipping, in quanto venditore, non potrai permetterti delle spedizioni così veloci in FBM, sopratutto se sei alle prime armi e non conosci molto bene il tuo fornitore. Quindi dovrai assicurarti di settare la promessa del tempo di spedizioni in maniera adeguata per i clienti, al fine di non compromettere le tue performance account su Amazon e rischiare una sospensione. Dunque ti invitiamo a leggere il regolamento Amazon dei venditori a tal proposito.

Il Dropshipping su Amazon è legale?

Sì, il dropshipping su Amazon è legale, a condizione che venga eseguito correttamente. Ci sono regole fondamentali da seguire:

  1. Identificazione del venditore: devi essere identificato come venditore su tutte le fatture, bolle di accompagnamento e imballaggi esterni, senza menzioni del fornitore.
  2. Rimozione di rtichette di terze parti: devi rimuovere ogni riferimento a fornitori terzi prima della spedizione.
  3. Gestione dei resi: Il venditore è responsabile dell’accettazione e dell’elaborazione dei resi.
  4. Rispetto dei termini di servizio Amazon: devi seguire attentamente i Termini di Servizio di Amazon in base all’accordo del venditore.
  5. Acquisto diretto da rivenditori online: acquistare da altri rivenditori online è severamente vietato.

Un esempio di pratica non consentita è acquistare da Walmart e far spedire direttamente al cliente Amazon, causando confusione e insoddisfazione.



Dropshipping vs altri metodi di vendita su Amazon

Il dropshipping è solo uno dei vari metodi per avviare un’attività su Amazon. Altri includono vendita all’ingrosso, private label, arbitraggio al dettaglio, arbitraggio online, fatto a mano e vendita di libri.

  • Vendita all’ingrosso: acquisto di beni all’ingrosso da un fornitore per rivendere.
  • Arbitraggio: acquisto di beni scontati da negozi al dettaglio per rivendere su Amazon.
  • Private Label: fabbricazione di prodotti propri per la vendita su Amazon.

Il dropshipping ha vantaggi unici, ma è importante confrontarlo con le alternative per fare la scelta giusta per la tua attività.

Amazon FBA vs Dropshipping

Amazon FBA (Fulfillment by Amazon) è un metodo per prevede che sia Amazon a gestire l’immagazzinamento, l’imballaggio e l’evasione degli ordini, insomma tutte le operazioni di logistica. A differenza del dropshipping, con FBA è necessario acquistare e inviare l’inventario ai centri di stoccaggio Amazon, dislocati in tutto il mondo, in riferimento al proprio marketplace di riferimento (oppure utilizzare l’opzione di Vendita Globale). Mentre il dropshipping offre bassi costi iniziali e parecchio lavoro alle spalle da fare o delgare a terzi, il metodo FBA fornisce il badge Prime e gestione completa del servizio clienti.

Un’altra forma di dropshipping popolare è il “dropshipping on demand“, specialmente attraverso la stampa su richiesta, come Amazon Merch o altri prodotti di facile personalizzazione. Questa pratica consente di personalizzare prodotti come t-shirt, tazze e poster senza dover gestire l’inventario. È un approccio interessante da considerare per diversificare l’offerta di prodotti.



Quanto si guadagna con il Dropshipping su Amazon?

Il dropshipping su Amazon può essere redditizio anche se non così facile come sembra. Il profitto di un’attività di questo tipo dipende, infatti, dalla scelta accurata dei prodotti, strategie di prezzo efficaci e attenzione alle spese di Amazon. In moltissime occasioni si scopre troppo tardi di alcuni costi a cui si era preparati e si decide di mollare per non andare in perdita.

Indicativamente il dropshipping ha dei margini di guadagno sui prodotti venduti pari al 5-20% su Amazon. Il private label e lo stoccaggio di merce comprata all’ingrosso consente mediamente di arrivare anche al 40% di margine (purchè non si tratti di retail di prodotti famosi, allora in quest’ultimo caso i margini calano e i volumi di vendita aumentano).

Leggi anche: come spedire su Vinted | iPhone 13 in sconto su Amazon | quanti account Paypal si possono avere

Quanto costa vendere in Dropshipping su Amazon

I costi iniziali del dropshipping su Amazon sono generalmente bassi. Oltre alla commissione mensile per l’account venditore (39,99 dollari), potrebbe esserci un costo per software di ricerca del prodotto e ovviamente i costi successivi di acquisto della merce di volta in volta presso il vostro fornitore, anche se quest’ultimo è un costo totalmente variabile a seconda delle vendite. Amazon addebiterà anche una commissione di riferimento per la vendita, tipicamente intorno 15%, chiamasi commissione di segnalazione. Andiamo a vedere ora un riassunto dei vantaggi e degli svantaggi di questa attività.



Vantaggi

  1. Bassi costi di avvio: non è necessario possedere un inventario, riducendo i costi iniziali.
  2. Nessun costo di stoccaggio: senza inventario, non ci sono spese di stoccaggio.
  3. Configurazione veloce: la mancanza di inventario semplifica la configurazione dell’account.
  4. Automazione completa: strumenti online consentono l’automazione dell’intera operatività di vendita.
  5. Conformità con politiche Amazon: La politica di Amazon accetta il dropshipping, con alcune linee guida da seguire.

Svantaggi

  1. Concorrenza elevata: bassa barriera all’ingresso porta a elevata concorrenza.
  2. Tempi di consegna: la spedizione internazionale può comportare tempi di consegna prolungati.
  3. Mancanza di controllo di qualità: senza gestione diretta dell’inventario, il controllo sulla qualità è limitato.

Consigli finali per il successo della tua attività di Dropshipping su Amazon

Per avere successo in questa modalità di ecommerce e vendita al dettaglio online, segui questi consigli:

  1. Promuovi il tuo annuncio: utilizza Amazon PPC e altre strategie di marketing esterno per aumentare la visibilità del tuo annuncio.
  2. Concentrati sul servizio clienti: investi nel servizio clienti per ottenere recensioni positive e fidelizzare chi acquista da te.
  3. Sviluppa il tuo marchio: nonostante la mancanza di controllo diretto sui prodotti, concentra gli sforzi sullo sviluppo del marchio.
  4. Ottieni campioni: prima di vendere un prodotto direttamente, ordina campioni per valutarne la qualità, ciò ti “proteggerà” di recensioni negative future.
  5. Diversifica: sfrutta la mancanza di costi iniziali per testare diversi prodotti contemporaneamente e arrivare a quello vincente che produrrà tante vendite in modo più facile rispetto agli altri.

Se segui attentamente questi passaggi e consigli, potrai avviare e gestire con successo la tua attività di dropshipping su Amazon nel 2024. Buone vendite!


articoli correlati

Video di Maria Sofia Federico senza censure al museo in protesta

NozamaLab.com

Apple Vision Pro prezzo ufficiale in Italia e in USA

NozamaLab.com

Pronostico vincitore Sanremo 2024: chi lo vincerà con maggiore probabilità

NozamaLab.com

Video di Drake mentre si… virale il momento intimo

NozamaLab.com

Quanto guadagna la Rai dal Festival di Sanremo 2024

NozamaLab.com

Quanto guadagna il vincitore di Sanremo 2024?

NozamaLab.com