Economia Lavoro

Differenza economo economista: ecco cosa cambia tra i due mestieri

differenza economo economista

In questo articolo vediamo la differenza tra economo economista. Se sei qui probabilmente sei uno studente di economia, magari un laureando che arrivato all’ultimo anno di studi si chiede: “ma tra pochi mesi sarò un economo o un economista”?

Sembra scontato ma questo è un dubbio che hanno tantissime persone, studenti e non. Con questo articolo vogliamo finalmente fare chiarezze e arrivare al nodo della questione per fare in modo che nessuno abbia più dubbi in merito.

Bene, iniziamo subito e rispondiamo alla questione dividendo tra chi è l’economo e chi è l’economista.

Chi è l’economo?

Non c’è niente di più semplice che guardare nel dizionario quando si hanno dubbi su un determinato termine e il suo significato. Ebbene, come da dizionario, l’economo è colui che sa risparmiare, una persona parsimoniosa oppure in gergo lavorativo si intende chi dirige e coordina le spese di un ente o chi gestisce in modo oculato e parsimonioso il proprio patrimonio. Dunque non ha nulla a che fare con la laurea in economia, bensì è una specifica professione concernente il risparmio e l’amministrazione delle spese.


A seguito del significato e della professione di economo, possiamo associare l’economato, ovvero un reparto specifico che si occupa principalmente della gestione del flusso delle merci. A capo di questo reparto c’è il nostro economo di cui abbiamo appena parlato, il quale, tra le precipue occupazioni che abbiamo citato, potrebbe avere anche quella di stabilire il fabbisogno di prodotti atti ad essere acquistati limitando il più possibile eventuali rimanenze di magazzino.

Questo tipo di professione si può applicare nei campi e settori lavorativi più disparati, dal supermercato al turismo. Ma cosa ancor più interessante, che per raggiungere ed effettuare questa professione nel quotidiano non occorre che nel proprio percorsi di studi ci sia una laurea in economia.

Gestire le risorse economiche di un’azienda è molto interessante e il profilo dell’economo cade a pennello con questa mansione, soprattuto per quanto riguarda le spese. Entrando più nello specifico, potrebbe esserci il bisogno di coordinare le fasi di acquisto merci, scegliere i fornitori e fare ordini, tutte nel rispetto delle leggi di risparmio e ottimizzazione dei costi.


Ora che la figura dell’economo è chiara, passiamo alla figura dell’economista. Vediamo chi è, di cosa si occupa e se effettivamente c’entra con una laurea in economia.

Chi è l’economista?

L’economista è lo studioso dell’economia, questa la definizione più classica che possiamo trovare nei dizionari.

L’obiettivo dell’economista è quello di interpretare la società e il comportamento economico dei players che vi sono all’interno, chiaro no?

Come si comportano gli individui, le famiglie, le imprese, le istituzioni e la pubblica amministrazione all’interno dell’economia? Ecco di cosa si occupano gli economisti. Da queste informazioni è evidente un interesse nel settore economico, che concerne se vogliamo anche una laurea in una facoltà universitaria come può essere Economia, Management, Finanza e così via. Ciò nonostante non si può definire economista chi ha una laurea in economia, ma solo chi è studioso della stessa anche fuori dal percorso di studi e traduce i suoi studi in una professione.


Ecco quindi spiegata la differenza economo economista che sicuramente in molti avevano prima di leggere il seguente articolo. Utilizziamo un ultimo paragrafo per ricapitolare bene questo differenziazione in modo tale da fissare il concetto in mente e poterlo spiegare ai vostri amici, ai vostri parenti o anche ai vostri compagni di università.

Differenza economo economista

Bene, abbiamo scorporato nei precedenti paragrafi i ruoli e le occupazioni di un economo e di un economista. Ricapitoliamo la differenza economo economista per capire bene. Abbiamo detto che:

l’economo è colui che sa risparmiare, una persona parsimoniosa oppure in gergo lavorativo si intende chi dirige e coordina le spese di un ente o chi gestisce in modo oculato e parsimonioso il proprio patrimonio, mentre l’economista è colui che studia l’economia, con l’obiettivo di interpretare la società e il comportamento economico dei players che vi sono all’interno. 


Condividete queste poche righe se pensate qualcuno dei vostri conoscenti abbia ancora dubbi.

Chi si laurea in economia è un economo o un economista?

Come abbiamo già precedentemente sottolineato l’attività designa la professione di una persona, non la laurea! Dunque potremmo effettivamente dire che chi si laurea in economia non è né un economo né un economista, si può semplicemente definire come dottore in economia, vi piace come soluzione del confronto?

ora non dovrebbero più esserci dubbi su questo dilemma: differenza economo economista. Vi invitiamo a seguici su Instagram: @nozama_lab e a seguirci su YouTube per news quotidiane e intrattenimento. Buona laurea a tutti gli studenti di economia.

Loading...

articoli correlati

Benzina maxi-ribasso: i prezzi vanno giù. Ecco il motivo

Nozama Lab

Cercare Lavoro su LinkedIn: 5 strategie avanzate

Nozama Lab

Si può diventare RICCHI con il TRADING Online (di Bitcoin)? Vivere di Trading?

Nozama Lab

Donna mette in palio il marito su Ebay: chi se lo è aggiudicato?

Veronica Mandalà

Chi ha partita IVA paga più IRPEF rispetto a dipendenti e pensionati. Ecco perché.

Nozama Lab

Blockchain e cibo: crowdfunding supera i 100mila euro per EZ Lab (in una settimana). Ecco cos’è

Nozama Lab