Criptovalute Economia Tecnologia

JPM Coin – Criptovaluta: prima grande banca USA a lanciarla. E’ rivoluzione

JPM Coin - Criptovaluta

Chi l’avrebbe mai detto. JP Morgan è la prima delle grandi banche di Wall Street a scommettere sulla blockchain e sulle criptovalute, con una mossa che potrebbe rivoluzionare il mondo bancario.

Si JPM Coin ed è il primo esperimento in campo cripto del noto istituto bancario e di investimento. Questa criptovaluta è basata sulla tecnologia blockchain, che ormai conosciamo molto bene. Il Bitcoin ha lanciato una moda che non ha ancora termine.


JPM Coin come funziona

Ma come funziona JPM coin? Molto semplice: sarà utilizzato dalla banca per «il trasferimento istantaneo di pagamenti tra conti istituzionali». Altro tema davvero interessante e dibattuto è proprio quello dei bonifici istantanei, per i quali si stanno studiando diverse modalità di realizzazione… e a quanto pare le criptovalute si presterebbero davvero bene a tale operazione.

Entrando nel più tecnico, il JPM Coin è propriamente decentralizzata e libera da ogni vincolo finanziario come altre sue competitor, potrebbe definirla come una “stablecoin”, una criptovaluta legata alla parità con il dollaro. Quindi una specie di criptodollaro, cioè manterrà la garanzia di stabilità del biglietto verde, e non la volatilità del Bitcoin & Co. e avrà gli intelligenti vantaggi  della blockchain.


Quando un cliente trasferisce denaro sulla blockchain proprietaria della banca, i JPM Coin (per il valore equivalente di dollari) vengono trasferiti e, nel caso, convertiti istantaneamente in dollari, riducendo al minimo il tempo dell’operazione. Un vero passo avanti. Aspettiamo aziende in grado di farlo anche in Italia, magari banche italiane appunto.

Cosa importante: “Per il momento si tratta di un progetto ancora allo stadio di prototipo, utilizzato per operazioni B2B selezionate, ma l’intenzione della banca è di ampliarne l’utilizzo alle transazioni quotidiane tra clienti.”

Prima poi ci aspettiamo arrivi al pari di “LIBRA“, nota criptovaluta di Facebook, anch’essa davvero promettente.

articoli correlati

Vuoi avere 200 € di risarcimento da Facebook? Ecco come fare (Altroconsumo)

NozamaLab.com

1 utente su 5 Android vuole passare ad iPhone: Ecco perchè. La ricerca

NozamaLab.com

Il Solstizio d’Inverno: come ha reagito Google oggi 21 dicembre

NozamaLab.com

OPPO K1: svelato il nuovo smartphone dell’azienda. Caratteristiche e prezzo

Alessandro Sieve

Mi 10 e Mi 10 Pro: i top di gamma Xiaomi sono pronti. Eccoli

NozamaLab.com

iPhone 11 vs iPhone 11 Pro: le principali differenze tra i melafonini

NozamaLab.com

Samsung Galaxy Tab A 10.5 debutterà nel 2019. Ecco dove

Veronica Mandalà

Audi e-tron: l’auto elettrica che si ricarica in mezz’ora

Alessandro Sieve

Huawei Mate 20: caratteristiche e prezzo probabili

NozamaLab.com

Offerte Giga Iliad: cosa succede quando finiscono? Ecco la risposta

Veronica Mandalà

Google Pixel 3 XL, prime foto online

NozamaLab.com

Taxi robot in strada dal 2019: la proposta di General Motors

NozamaLab.com