LIBRA, moneta digitale di Facebook, mette a rischio il sistema finanziario
Economia Tecnologia

LIBRA, moneta digitale di Facebook, mette a rischio il sistema finanziario

libra quanti soldi sono

Sin da quando è stata lanciata, Libra, ha raccolto le critiche da tantissimi partner. Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell avrebbe parlato proprio poco fa a proposito di serie preoccupazioni su Libra, Perché preoccupazioni? L’enorme potenziale di clientela potrebbe avere un impatto negativo sul sistema finanziario. Da ricordare infatti che Facebook vanta più di 2 miliardi di utenti nel mondo.

Durante un’audizione presso il comitato per i servizi finanziari della Camera, Powell ha spiegato di aver già una squadra al lavoro su Libra, per poterla studiare più da vicino e per poterne capire maggiormente gli impatti finanziari sull’intero globo. Diverse riunioni di approfondimento sono susseguite all’annuncio di Zuckerberg.


“Mentre i sostenitori del progetto offrono la possibilità di benefici pubblici, incluso un migliore accesso finanziario per i consumatori, Libra solleva molte serie preoccupazioni riguardo alla privacy, al riciclaggio di denaro, alla protezione dei consumatori e alla stabilità finanziaria”, ha dichiarato il funzionario. “Queste sono preoccupazioni che dovrebbero essere affrontate in modo approfondito e pubblico prima di procedere”.

Powell ha ammesso di aspettarsi dal Consiglio di supervisione della stabilità finanziaria guidato dal Dipartimento del Tesoro una rigorosa supervisione.


“Se ci fossero problemi associati al riciclaggio di denaro sporco, al finanziamento del terrorismo, a tutte le cose su cui siamo tutti concentrati, inclusa l’azienda stessa, si rivelerebbero a livelli di importanza sistemica anche solo a causa della mera dimensione della rete di Facebook”, ha sottolineato il funzionario.

Facebook ha detto che spetterà agli sviluppatori di terze parti creare servizi di pagamento su Libra per conformarsi ai regolamenti finanziari e determinare quali informazioni raccoglieranno dai consumatori. Per il momento queste sono le informazioni che abbiamo a disposizione. Ci aspettiamo di capire meglio gli impatti da qui a 3 mesi circa, dopodiché condivideremo con voi tutti i risultati.

Loading...

articoli correlati

Capodanno con Spotify: le canzoni più ascoltate

Nozama Lab

Tim e Vodafone uniti per abbassare i costi del 5G. Il piano da adottare

Nozama Lab

iPad Pro 2019-2020: trapelano informazioni sul nuovo modello bordless

Marco Giglia

Apple ha difficoltà a produrre i suoi dispositivi negli Usa: ecco il perché

Gabriele Muraro

Huawei Video: Lanciata la sfida a Netflix e Amazon

Alessandro Sieve

Sviluppatrice batte Pi Greco grazie a Google Cloud: la storia

Veronica Mandalà

Leave a Comment