Tecnologia

Nuova funzione Google Chrome: individua i siti “fake”

Nuova funzione Google Chrome: individua i siti "fake"

Google Chrome avviserà gli utenti circa la presenza di siti ‘fake’ quando compiono errori di digitazione nella ricerca sul web. Si tratta di una nuova funzione che permetterà al browser web di contrastare il cosiddetto ‘typosquatting‘, noto anche come “dirottamento di URL”, consiste in una forma di cybersquatting che prevede l’utilizzo e la registrazione di un dominio internet simile al nome di un sito ‘popolare’, che indirizza gli utenti su altre piattaforme. Questa integrazione è già presente nella versione Canary 70 di Google Chrome, la versione del browser web per gli sviluppatori e utilizza il punteggio di ‘Site engagement’, ovvero suggerisce che gli indirizzi web di nicchia e quelli con meno traffico potrebbero non beneficiare dell’integrazione.

La nuova funzione di Google

Intanto Google Chrome ha integrato una nuova estensione capace di avvisare gli utenti quando le loro password non sono più sicure. Si chiama ‘Password Checkup’ e permette al browser web di verificare le credenziali di ogni sito web, avendo accesso a un database con più di 4 miliardi di username e password a rischio. ‘Password Checkup’ controllerà automaticamente se la password inserita da un utente su qualsiasi sito è ancora sicura oppure è stata esposta in qualche fuga di dati


Come riporta The Verge, l’estensione si basa sull’invio di dati riservati e crittografati a Google, consentendo a Chrome di visionare e analizzare tutte le informazioni presenti nell’archivio. Attualmente, è stata rilasciata solo negli States.

La nuova estensione è basata sull’invio di dati riservati a Big G, che in ogni caso non può accedervi perché crittografati. Allo stesso modo, tutte le informazioni conservate nell’archivio sono protette e qualsiasi comunicazione viene inviata solo ed esclusivamente al computer utilizzato in quel momento dall’utente.


articoli correlati

Rischi Intelligenza Artificiale: ecco quali sono

Veronica Mandalà

Piano tariffario TIM Base e Chat: quali sono i pro e i contro

Veronica Mandalà

Nokia X7: Lo smartphone è ufficiale. Ecco tutto quello che devi sapere

NozamaLab.com

I messaggi Direct di Instagram non esisteranno più a breve. Ecco perché

NozamaLab.com

iPad Pro migliore di un Macbook? Dove si sta spingendo Apple?

NozamaLab.com

Kena Mobile vs ho.Mobile: qual è il migliore? Il confronto tra le offerte

NozamaLab.com

Pokèmon Go: arriva la realtà aumentata. Ecco cosa aspettarsi

Alessandro Sieve

Schermo OLED vs LCD vs AMOLED: qual’è la differenza?

NozamaLab.com

OPPO K1: svelato il nuovo smartphone dell’azienda. Caratteristiche e prezzo

Alessandro Sieve

“Cerotto smart”: l’auricolare del futuro! Voci e suoni si sentiranno sulla pelle

NozamaLab.com

SQUID: l’app di notizie per i millennials. Ecco cos’è e come funziona

NozamaLab.com

Carta di Credito Apple: funzione e vantaggi

Veronica Mandalà