Tecnologia

Apex Legend vs Fortnite: Videogame Battle Royale

Apex Legend vs Fortnite: Videogame Battle Royale

Apex Legend vs Fortnite: Videogame Battle Royale! Di Apex Legend vi abbiamo già scritto in più di un’occasione. Questo videogame sta rapidamente passando alla storia per la rapidità con cui si è ritagliato uno spazio importante nel panorama mondiale. Pare automatico, a questo punto, operare un confronto con il benchmark del settore: l’apparentemente onnipotente Fortnite.

Le differenze di impostazione nei due VG sono molto profonde, tanto da rendere apparentemente quasi inutile un confronto diretto. La scena dei battle royale online, tuttavia, vede loro due come protagonisti indiscussi e quindi pensiamo sia il caso di esporre a tutti voi quali siano i punti di forza dei due contendenti.


PROSPETTIVA

La prima, grande differenza si trova nel POV da cui si osserva l’azione e si controlla l’avatar. In Fortnite troviamo un gameplay in terza persona, con camera sopraelevata che permette di avere una ottima padronanza di ciò che succede intorno al nostro personaggio. Apex Legend, d’altro canto, si mostra come un vero e proprio first person shooter. Tutto quello che ci viene mostrato sullo schermo è ciò che passa per gli occhi del nostro eroe, e per guardarsi le spalle bisognerà inventarsi qualche trucchetto o avere un ottimo istinto (se non rimettersi alle abilità di alcuni personaggi).

COSTRUZIONI

Se in Fortnite gran parte del gioco si basa sulla costruzione “al volo” di strutture con vari scopi strategici, e sulla raccolta di materiale da costruzione tramite smantellamento di lavori già fatti, con AL si ha un gioco se vogliamo più maturo e meno “minecraftiano”. La funzione delle strutture in Apex Legend è  quella di fornire copertura e vantaggi strategici durante il gioco. Sia che si voglia far passare l’intero team sotto il naso del nemico tramite canali, sia che si voglia trovare un trespolo da cui camperare come se non ci fosse un domani, una attenta pianificazione della strategia prendendo in considerazione le costruzioni presenti in game sarà di sicuro beneficio.


PERSONAGGI

Questo è il punto dove si riscontrano le maggiori differenze. Apex Legend porta un approccio alla scelta dell’eroe molto vicino a quello di League of Legends, dato che ognuno dei personaggi ha delle caratteristiche e dei poteri diversi dagli altri. Se in Fortnite si sceglie un personaggio più per simpatica che per effettiva necessità di gioco, in Apex Legend si deve fare i conti con le esigenze di squadra e di mappa, dovendo quindi, per forza di cose, scegliere un campione piuttosto che un altro in base alle sue caratteristiche speciali.

ARMI

Approcci diversi generano risultati diversi, e anche qua di differenze se ne trovano molte. In Fortnite si usa una codifica a colori per determinare la qualità dell’arma, e tutti gli elementi correlati servono a identificarne l’efficacia relativa ad altre armi che si possono trovare durante la partita. Apex Legend permette di aggiungere potenziamenti ed accessori alle armi che capita di trovare, per renderle più efficaci e/o più comode nell’utilizzo. I colori vengono usati per determinare il tipo di munizione necessario ad operare l’armamento in uso nel dato momento. Una nota di contatto fra i due giochi (e comune ad ogni gioco survival), è il fatto di partire completamente disarmati per accaparrarsi alla svelta l’arma migliore che si abbia la possibilità di trovare.

GAMEPLAY

Ancora una volta, troviamo profonde differenze fra i due giochi anche nel comparto della modalità di gioco. Con Fortnite abbiamo dei teatri in cui i contendenti possono giocare in solitaria tutti contro tutti (100 giocatori per volta) o in cooperativa di due, tre, o cinquanta membri per squadra. In Apex Legend si ha un’impostazione fissa di 20 team da 3 persone, rendendo la componente cooperativa tra giocatori e tra team di primaria importanza per poter arrivare all’obiettivo. Una unicità di Apex Legend è la possibilità di resuscitare i compagni caduti. Se si indossa la targhetta di un compagno morto durante il gioco, e la si porta in un punto di respawn, questo giocatore vedrà tornare in vita il suo avatar (pur spoglio degli equipaggiamenti accumulati durante la partita ).


I due giochi sono simili come destinazione d’uso e classificazione, ma abbiamo visto che presentano differenze molto profonde in quasi tutti gli aspetti della loro user experience. Non vi sappiamo dire quale sia il migliore in assoluto, perchè per entrambi ci sono elementi che promettono tante ore di intrattenimento e duelli avvincenti. Si riduce tutto ad una questione di gusto personale. Quale gioco ha le atmosfere che a voi piacciono di più? In quale dei due battle royale avete trovato più divertimento? Ognuno di voi dovrà fare le sue scelte, ma una cosa è sicura: la lotta per il trono è ancora apertissima.

articoli correlati

Tesla: in preparazione l’auto sottomarina. Lo spiega Elon Musk

NozamaLab.com

Microsoft non supporterà più Windows 7: ecco perché

Veronica Mandalà

Bitcoin: ritorneranno ad avere un valore altissimo?

NozamaLab.com

Galaxy M20: Samsung utilizzerà il notch a goccia?

NozamaLab.com

Amazon si butta sul Gaming: quali sono i progetti futuri?

Veronica Mandalà

WhatsApp: come scoprire se un amico ti ha bloccato

Veronica Mandalà

Amazon Scout: il piccolo “wall-e” delle consegne

Alessandro Lella

Il principe di Bel Air (Willy) denuncia Fortnite: Ecco il motivo

NozamaLab.com

BEERWULF: i migliori spillatori di birra per la casa, offerte da non perdere

NozamaLab.com

Xiaomi Mi 9 è sold out. Cifre record per il nuovo smartphone cinese

Fabio Lo Verde

iPhone XS Max esplode in tasca: il cliente minaccia la denuncia ad Apple

Gabriele Muraro

Motorola pieghevole Razr uscirà a gennaio: eSIM e prezzo

NozamaLab.com