Tecnologia

Come nascondere foto profilo su WhatsApp: un metodo efficace

Come nascondere foto profilo su WhatsApp: un metodo efficace

Inserire la propria immagine profilo su WhatsApp è un gesto simbolico, equivalente ad un vero e proprio meccanismo di riconoscimento adottato sia su Facebook che Instagram. Non è un caso che emergano delle differenze sostanziali tra le foto profilo presenti su WhatsApp e quelle caricate sui social, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza: infatti si registrano molti più pericoli sulla piattaforma di messaggistica istantanea più utilizzata nel mondo.

Tra i problemi segnalati ne emergerebbero due in particolare. Il primo riguarda l’impossibilità di controllare le visualizzazioni della foto copertina; il secondo, invece, attiene al furto dell’immagine profilo mediante lo screen. Un vero e proprio “furto di personalità”!


Negli ultimi mesi c’è stata un’escalation di profili fake creati alle spalle dei legittimi proprietari, utilizzati per scopi di spam o di hackeraggio, oppure rappresentano un ottimo strumento di ricatto. Ragion per cui gli utenti sono obbligati a celare la propria immagine copertina agli sconosciuti.

Come si fa? Basta semplicemente andare sul menù ‘Impostazioni‘ ed impostare la visualizzazione esclusivamente per i contatti presenti in rubrica.

Nuovo aggiornamento WhatsApp

Ben presto WhatsApp rilascerà un nuovo aggiornamento che permetterà di impostare la privacy riguardo gli inviti ai gruppi, in modo tale da impedire di essere aggiunti senza il nostro consenso. Secondo la testata WABetaInfo, infatti, la piattaforma sta testando l’update in versione beta sui dispositivi iOS, che obbligherà l’admin di un gruppo a inviare un link di invito, affinché l’utente di interesse possa essere aggiunto.


Queste impostazioni saranno a loro volta disponibili nel menù relativo alle impostazioni della privacy, dove gli utenti potranno scegliere di mantenere aperti gli inviti oppure limitarli. Dopo la sperimentazione in versione beta su iOS, l’update dovrebbe essere disponibile anche su Android.

Questo nuovo livello di privacy impedirà di essere aggiunti ai gruppi senza il proprio permesso, evitando così di finire in possibili gruppi di spam, molestie informatiche o semplicemente non desiderati. Inoltre, fungerà da deterrente contro gli spammer diffusori di notizie false o falsi contenuti propagandistici.

articoli correlati

Pannelli Fotovoltaici in Perovskite: li potremo usare come abbigliamento

Veronica Mandalà

Auto Volanti: dal 2019 in USA

NozamaLab.com

Fattura Elettronica 2019: Caratteristiche e Passaggi fondamentali

Veronica Mandalà

iPad Pro 2018: Cosa sappiamo? USB-C, Face ID e cornici sottili

NozamaLab.com

iPhone SE 2 di Apple: Caratteristiche e Colore (VIDEO)

Veronica Mandalà

Microsoft non supporterà più Windows 7: ecco perché

Veronica Mandalà

Vuoi sembrare ricco? Compra un iPhone, lo dicono i ricercatori

NozamaLab.com

Connessione a banda larga in Italia: cosa devi sapere

Fabio Lo Verde

Stati Uniti vs Huawei: è scontro aperto. Ecco perché

Veronica Mandalà

Smartphone del futuro: quali caratteristiche avranno

Gabriele Muraro

Buon compleanno Mazdina!

Filippo Carli

iPhone ricondizionati venduti in Italia: prezzo dei dispositivi Apple

Gabriele Muraro