Come Fare Backup iPhone: operazione di salvataggio dei dati
Tecnologia

Come Fare Backup iPhone: operazione di salvataggio dei dati

Come Fare Backup iPhone

Solitamente è la necessità a spingerci ad eseguire dei backup ai nostri dispositivi, come in seguito ad un guasto o prima di un aggiornamento. Seppur questa sia una pratica cui sarebbe meglio eseguire con una certa frequenza, sono molte le persone che per svariati motivi si trovano a fare solo in condizioni di necessità.

Il backup è una pratica che consiste nel duplicare i file di un dispositivo elettronico su un supporto esterno o su un app/cloud al fine di avere una copia di riserva; agli occhi degli inesperti potrà sembrare una tecnica complessa che sarebbe meglio affidare ad un professionista, tuttavia è facilmente eseguibile anche per un amatoriale della tecnologia e questa guida al backup del vostro iPhone vi semplificherà la vita.


Come fare backup iPhone: requisiti

Per effettuare il backup del nostro dispositivo avremo solamente necessità del software per antonomasia di Apple: iTunes. Il Sw è disponibile di default sui computer Mac ed è invece scaricabile gratuitamente sui PC che supportano Windows.


Il software lo potete scaricare dal sito ufficiale Apple ed in seguito effettuare l’installazione (molto intuitiva) del programma.

Come fare Backup iPhone con iTunes

E’ stato specificato che in questo paragrafo parleremo del backup del nostro dispositivo iOS con iTunes in quanto esiste un’alternativa a questo sistema che prevede invece l’esecuzione del trasferimento dati su iCloud, ma non mettiamo troppa carne al fuoco e rimaniamo concentrati sul procedimento col Software.


Questo sistema è consigliabile principalmente per due motivi:

  • Non esistono limiti di spazio, non dovremo quindi preoccuparci di dover scegliere cosa salvare e cosa sacrificare o pagare per trasferire tutti i nostri dati;
  • tramite iTunes sarà poi possibile ripristinare i dati con versatilità anche su altri dispositivi iOS diversi da quello da cui è stato ricavato il backup.

Partendo con ordine: ci troviamo in questo momento di fronte al nostro PC o Mac con iTunes installato ed aperto ed è il momento di collegare il nostro iPhone alla porta USB del nostro computer tramite il cavo Lightning/Dock, qualora fosse la prima volta che colleghiamo il nostro dispositivo iOS al computer ci comparirà un avviso al quale dovremo dare la conferma all’autorizzazione per lo scambio di dati.


Ora siamo nelle condizioni di proseguire: a questo punto ci sarà comparsa l’icona col simbolo del telefono sull’interfaccia del programma e su questa dovremo cliccare per accedere alla pagina di riepilogo dati del nostro smartphone. A questo punto dovremo posizionare il cursore del mouse sulla parola File presente in alto e, una volta aperta la tendina con le varie voci, andremo a posizionarci su Dispositivi per poi cliccare su Trasferisci acquisti da “iPhone di…” al fine di copiare sul computer app e multimedia scaricati fino al momento dell’operazione.

Piccolo riepilogo iniziale: icona con simbolo del telefono > File > Dispositivi > Trasferisci acquisti da “iPhone di…”.


Successivamente dovremo fare click sulla voce Riepilogo presente sulla barra laterale di sinistra di modo da prendere visione sulla schermata tutte le impostazioni relative all’operazione di backup; prestiamo inoltre attenzione ad una caratteristica: posizioniamoci sulla voce Backup ed assicuriamoci che sia contrassegnato con una spunta la voce Questo PC di modo da avere la certezza che stiamo salvando i nostri dati sul computer con cui stiamo lavorando.

Esiste inoltre una voce facoltativa per chi volesse salvare le informazioni relative a salute ed attività denominata Codifica backup iPhone da spuntare per essere attivata al quale segue l’impostazione di una password a scelta dall’utente.


Adesso possiamo selezionare il pulsante presente su iTunes Effettua backup adesso ed attendere fino a che tutti i dati verranno salvati sul computer. L’operazione potrebbe non essere breve è quindi imperativo portare pazienza fino al termine dell’attività di backup senza scollegare il dispositivo e/o chiudere il programma al fine di non danneggiare l’esecuzione di salvataggio dei dati.

Ci accorgeremo del termine del backup in quanto compariranno data e ora del momento in cui lo si esegue sulla pagina di Riepilogo in corrispondenza di Ultimo backup: su questo computer.

Come fare backup iPhone iCloud

L’altra opzione precedentemente citata sfrutta la possibilità di eseguire la copia dati del nostro dispositivo iOS sul servizio Cloud storage di Apple.


Su iCloud una parte dei nostri dati vengono già memorizzati automaticamente come: foto, contatti, note, eventi del calendario e documenti relativi alle applicazioni; tuttavia per il backup completo dovremo agire con le nostre mani ma solo dopo aver verificato che sia effettivamente attivo il servizio iCloud sul telefono: Impostazioni > “tuo nome” > iCloud, a questo punto controlliamo che tutte le voci che sfruttano lo storage siano su ON e che lo sia anche la voce Backup iCloud; in caso contrario ci attiveremo noi nel portare da OFF a ON.

Soddisfatto questo piccolo ma non banale requisito possiamo procedere al backup: torniamo su Impostazioni e sulla selezione “tuo nome”, premiamo su Backup e dato che abbiamo selezionato ON su tutte le voci potremo premere su Esegui backup adesso.


Per evitare danni all’esecuzione è consigliabile svolgere l’operazione col dispositivo collegato ad una fonte energetica continua e preferibilmente connesso ad un servizio Wi-Fi in quanto il backup svolto in questo modo richiede molta banda ed energia.

Ricordate quando prima ho accennato al prego di iTunes inerente all’illimitata quantità di spazio per il salvataggio dati? Perfetto, con iCloud non è così. Lo storage del cloud arriva gratuitamente solo fino a 5GB oltre ai quali sono previste delle tariffe per l’aumento di spazio di archiviazione; andando sempre su Impostazioni > “tuo nome” e selezionando poi Gestisci spazio > Effettua l’upgrade ci verranno presentate diverse opzioni d’acquisto: 0,99 euro/mese per avere 50GB, 2,99 euro/mese per 200 GB o 9,99 euro/mese per 2TB di spazio sullo storage iCloud.


Ripristino backup iPhone

Il ripristino dei nostri dati sul nuovo smartphone iOS o sul dispositivo di cui ci sia privati per un eventuale riparazione è davvero molto semplice.

Per effettuare l’operazione con iTunes basterà connettere il cellulare al PC, cliccare sull’icona del telefono in alto a sinistra e selezionare Ripristina backup nella finestra Riepilogo oppure, qualora ce ne siano più di uno, selezionare quello desiderato e cliccare Ripristina da questo backup.


Per il ripristino di un backup presente su iCloud faremo tutto dal nostro dispositivo iOS muovendoci nelle Impostazioni e selezionando prima Generali e poi Ripristina. A questo punto non ci resta che premere su Inizializza contenuto e impostazioni per poi seguire la procedura guidata di inizializzazione ed infine scegliere di ripristinare l’ultimo backup eseguito su iCloud.

Speriamo ti sia finalmente chiaro come fare backup iPhone, facci sapere se sei riuscito facilmente.

Loading...

articoli correlati

L’intelligenza artificiale potrebbe distruggere l’umanità: gli esperti in allarme

Nozama Lab

SQUID: l’app di notizie per i millennials. Ecco cos’è e come funziona

Nozama Lab

Samsung Galaxy S10 vs Galaxy S10 Plus: Caratteristiche e Prezzi

Veronica Mandalà

Fortnite: dipendenti sfruttati! 100 ore di lavoro settimanali

Veronica Mandalà

Xiaomi Natale 2018: Offerte e Sconti su smartphone. Ecco quali

Veronica Mandalà

WhatsApp: trucco per visualizzare foto senza accedere all’app

Nozama Lab

Leave a Comment