Tecnologia

Sharp Aquos R2: il primo smartphone con 2 notch

Sharp Aquos R2: il primo smartphone con 2 notch

Il suo nome è Sharp Aquos R2! Non è una fake news, Sharp ha davvero fatto uno smartphone con due notch, ebbene lo Sharp Aquos R2. Uno in alto, a goccia, per ospitare la fotocamera frontale, e l’altro in basso, per “circumnavigare” il pulsante home/lettore di impronte, che l’azienda ha anacronisticamente deciso di piazzare nella parte frontale. La motivazione è in realtà dettata dalla volontà di riprendere lo stile del precedente Aquos R, massimizzando lo schermo ma senza alterarne le dimensioni compatte. Il precedente Aquos R Compact utilizzava uno Snapdragon 660 di fascia media.

Tecnicamente lo smartphone è un 5,2” IGZO FullHD+ (1.080 x 2.280 pixel) IGZO con Snapdragon 845, 4 GB di RAM, 64 GB di storage espandibili, il comparto multimediale viene invece gestito da una singola fotocamera da 22 MP con autofocus e stabilizzazione ottica, per le riprese video abbiamo invece una stabilizzazione elettronica. Non mancano all’appello il supporto Dolby Atmos e Dolby Video.

Il tutto è alimentato da una batteria da 2.500 mAh e con Android 9 Pie a bordo. Lo smartphone pesa solo 135 grammi.


Un vero e proprio piccolo top di gamma insomma, perla rara di questi tempi, come unico è il suo design. Per chi fosse alla ricerca di uno smartphone potente e compatto potrebbe essere la soluzione, ma in ogni caso non è una soluzione pensata per il nostro mercato, pare che la commercializzazione partirà dal mese di gennaio esclusivamente per il mercato nipponico.

Scheda Tecnica Sharp Aquos R2

  • Dimensioni di 131 x 64 x 9.3 mm per un peso di 135 grammi;
  • display LCD IGZO da 5.2 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ (2280 x 1080  pixel), rapporto in 19:9 e refresh rate a 120 Hz / vetro protettivo Corning Gorilla Glass 3;
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 845;
  • GPU Adreno 630;
  • 4 GB di RAM;
  • 64 GB di storage espandibile fino a 512 GB tramite microSD;
  • fotocamera posteriore 22.6 mega-pixel con apertura f/1.9 e OIS, AF, e flash LED;
  • fotocamera frontale da 8 mega-pixel con apertura f/2.2;
  • batteria da 2500 mAh con ricarica rapida;
  • lettore d’impronte digitali frontale e Face Unlock;
  • dual SIM 4G, VoLTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/Glonass, NFC, USB Type-C, Dolby Vision, Dolby Atmos, certificazione IP6X;
  • sistema operativo Android 9 Pie con interfaccia proprietaria

Cosa ne pensate? Scrivetecelo nei commenti! Funzionerà o no il Sharp Aquos R2?


articoli correlati

Cos’è Triton: il malware che minaccia i sistemi di sicurezza

Veronica Mandalà

Stagista di 17 anni scopre un nuovo pianeta lavorando alla NASA

NozamaLab.com

Google Maps predispone la navigazione in realtà aumentata

Veronica Mandalà

Come configurare Amazon Echo: due metodi molto semplici

Fabio Lo Verde

RETE 5G: Vodafone sospende l’acquisto da Huawei. E’ panico

Fabio Lo Verde

SpaceX: pronti nuovi 7518 satelliti da lanciare nello Spazio. Ecco perchè

NozamaLab.com

Ho. Mobile nuova offerta disponibile a tutti ancora per pochi giorni

Fabio Lo Verde

iPad Pro 2018: Cosa sappiamo? USB-C, Face ID e cornici sottili

NozamaLab.com

Allarme BUFALA: Whatsapp torna a pagamento nel 2019

NozamaLab.com

La difesa planetaria è una priorità: questo il piano per proteggerci

Veronica Mandalà

BOT per computer e smartphone: cosa sono e come funzionano

Veronica Mandalà

Apple torna a vendere iPhone SE ma solo negli USA

Gabriele Muraro