Tecnologia

Cos’è FooxEat: prima app italiana che confronta food delivery

FooxEat
📱Tablet con tastiera come regalo di benvenuto, prova Altroconsumo📱

Vuoi confrontare prezzi, promozioni e tempi di consegna offerti da JustEat, Glovo e Deliveroo, ma non sai come fare? Allora ti consigliamo FooxEat, la prima app made Italy che si dedica proprio a questo, disponibile su Android e iOS o sul sito fooxeat.com, ed è attualmente presente su Milano con oltre 3.000 ristoranti. Entro fine mese potrebbe estendersi a Torino, Roma, Bologna, Firenze e Napoli.


Giuseppe Bianchimani, fondatore di FooxEat insieme a Pierluigi Abenante, ha spiegato:

“L’app nasce per migliorare l’esperienza d’acquisto dell’utente che usa il food delivery, consentendogli di non scaricare una moltitudine di app o aprire diversi siti web per confrontare le promozioni attive perché queste, su Fooxeat, sono aggiornate in tempo reale.


In sostanza, da una sola app è possibile risparmiare fino al 50% sull’ordine. Abbiamo scelto di partire con Milano perché da sola rappresenta più del 60% del mercato del food delivery in Italia”.

Inoltre il founder dell’app ha aggiunto:



“L’app è studiata per fornire un servizio utile non solo all’utente finale, ma anche ai ristoranti strutturati con una propria flotta di delivery, ai quali viene data la possibilità di essere aggregati in un unico luogo e di mantenere il controllo sui dati di ordinazione, risolvendo così uno degli aspetti più delicati e controversi del food delivery emerso negli ultimi mesi”.

I risultati di FooxEat

Dal rilascio ad oggi sono emersi dei risultati importanti: infatti il 30% di chi ha scaricato l’app l’ha già utilizzata più di una volta. FooxEat ha già raccolto 120 mila euro in fase di nascita e ha inaugurato da poco un nuovo fundraising per finalizzare gli obiettivi di espansione in altre città italiane e in altri Paesi Europei e non.


Sul piano tecnologico, invece, FooxEat sta pensando ad una collaborazione con Strooka, il gestionale per il delivery autonomo dei locali, e sta implementando una nuova sezione per consentire agli utenti di scoprire i ristoranti a domicilio più vicini ai gusti personali sulla base di quelli già utilizzati.

Loading...

articoli correlati

Samsung Galaxy S10 uscirà a 1500€: ecco tutto quello che sappiamo

Nozama Lab

Apple 2019: cosa dobbiamo aspettarci quest’anno

Nozama Lab

Google Pixel 3 XL, prime foto online

Nozama Lab

Blackout Facebook: Telegram ottiene 3 milioni di followers in più

Veronica Mandalà

Arriva OnePlus 6T: data di lancio e prime indiscrezioni

Marco Giglia

Amazon vuole entrare nell’industria automobilistica

Nozama Lab