Bitcoin 2019-2020: si ritornerà ad investire molto in cripto. Parlano analisti
Economia Tecnologia

Bitcoin 2019-2020: si ritornerà ad investire molto in cripto. Il parere degli analisti

bitcoin 2019

Bitcoin 2019-2020, cosa si prospetta? Il prezzo del bitcoin è stato bombardato nel 2018 nel prolungato Crypto Winter, ma molti esperti di investimenti prevedono che la volatilità diminuirà nel 2019, quando gli investitori istituzionali inizieranno ad entrare nel mercato.

Alcuni analisti ritengono che il bitcoin riemergerà, come la proverbiale Phoenix che sale dalle ceneri, grazie allo slancio creato da investitori istituzionali, secondo l’Australian Financial Review.


“Durante il prossimo anno vedremo una graduale adozione di Bitcoin da parte delle istituzioni”, ha dichiarato Henrik Andersson, Chief Investment Officer di Apollo Capital Fund in Australia. “Abbiamo le prime dotazioni universitarie statunitensi che investono in fondi”.

Durante l’estate, Harvard, Yale e Stanford hanno stordito Wall Street dopo aver rivelato di aver investito in criptovalute. Gli analisti dicono che la mossa probabilmente innescherà una reazione a catena tra gli altri investitori istituzionali, come i fondi pensione.


“Il fatto che David Swensen (Chief Investment Officer di Yale) abbia ammesso un investimento in bitcoin – con la sua reputazione in prima linea, ha un significato profondo”. “Alcune delle persone più intelligenti nel mondo degli investimenti pensano che sia un mercato di valore (quello delle criptovalute)”.

L’afflusso di investitori istituzionali, che alcuni si aspettavano verso la fine del 2018, fu bloccato dal mercato a ribasso inaspettatamente duro. Secondo quanto riferito, le istituzioni sono state spaventate dalla protratta recessione, ha detto l’analista di JPMorgan Chase, Nikolaos Panigirtzoglou.


Tom Surman, il direttore di Every Capital, il primo fondo di investimento cripto al dettaglio in Australia, ritiene che la fase istituzionale per le criptovalute sia iniziata silenziosamente.

“Le massicce offerte di vendita al dettaglio e gli investitori istituzionali sono probabilmente gli unici gruppi che possono significativamente spostare l’ago della bilancia del mercato cripto da qui in poi”, ha detto Surman all’Australian Financial Review.”


Tuttavia, gli osservatori sostengono che l’adozione mainstream dipende dalla chiarezza normativa per aiutare a legittimare il mercato. Così com’è, la mossa per promulgare una regolamentazione mirata del settore è già iniziata.

Bitcoin 2019-2020

Nel dicembre 2018, i legislatori statunitensi hanno proposto una legislazione volta a prevenire la manipolazione dei prezzi in bitcoin e a posizionare gli Stati Uniti come leader di mercato.


I membri del Congresso Darren Soto e Ted Budd stanno spingendo per l’adozione diffusa della cripto, dicendo che gli Stati Uniti non devono ignorare il suo “potenziale profondo” per sostenere l’economia.

“Le valute virtuali e la sottostante tecnologia blockchain hanno un potenziale profondo per essere un motore della crescita economica”, hanno affermato Soto e Budd. “Ecco perché dobbiamo garantire che gli Stati Uniti siano in prima linea.”


Come si muoverà l’Italia a tal proposito? Ci saranno novità anche nel nostro Paese? Speriamo che qualche investimento istituzionale italiano in cripto possa far beneficiare l’Italia. Bitcoin 2019-2020 sarà un successo!

Loading...

articoli correlati

Fortnite: chi gioca a 30 fps è svantaggiato

Fabio Lo Verde

Si può vivere sulla Luna? La breve vita del nostro germoglio lunare

Alessandro Lella

OnePlus 7 Pro fa il botto: oltre 1 milione di pre-ordini in meno 7 giorni

Nozama Lab

Come diventare un Amazon Seller: chi è, cosa fa?

Nozama Lab

Schermo OLED vs LCD vs AMOLED: qual’è la differenza?

Nozama Lab

Nasa SpaceX testano il razzo senza astronauti a bordo. Ecco di cosa si tratta

Veronica Mandalà

Leave a Comment