Tecnologia

I robot possono provare paura, lo dimostra una ricerca

I robot possono provare paura, lo dimostra una ricerca

Secondo una recente ricerca, i robot, in condizioni di stress sarebbero in grado di provare paura, esattamente come accade a noi umani.

Un team di scienziati italiani e inglesi avrebbe iniziato un’indagine sulle presunte emozioni provate dalle intelligenze artificiali. I risultati prodotti sarebbero stati sensazionali e a dir poco sconvolgenti.

La rivista “Plos One” ha ospitato lo studio realizzato dagli esperti dell’Università Federico II di Napoli, in Italia e dell’Università di Plymouth, in Inghilterra.

Cosa dice la ricerca sui robot in questione?

La ricerca è nata per capire come gli animali potessero prendere decisioni in situazioni di stress, come controllare la paura, procacciarsi il cibo o imbattersi in un predatore. Da questo spunto la ricerca ha coinvolto anche i robot, perché? Perché i ricercatori hanno costituito un modello matematico con tanto di neuroni artificiali simili a quelli umani, in modo tale da osservare i dati forniti dalla ricerca sotto un’altro punto di vista.



La ricerca ha dimostrato il modo in cui lo stress influisce sui neuroni delle intelligenze artificiali ed è stato notato che in una condizione di pericolo, il robot reagisce allontanandosi immediatamente da quest’ultimo, un’azione istintiva che noi umani conosciamo benissimo. Secondo Orazio Miglino, direttore del laboratorio Natural and Artificial Cognition (Nac) dell’Università Federico II di Napoli:

“Si tratta di un comportamento primordiale associato alla paura che emerge in automatico anche nell’uomo e negli animali”.

Ciò è la chiara testimonianza di come i robot possano provare sentimenti, in primis la paura, un dato davvero sensazionale.

Una scoperta quest’ultima davvero interessante dal momento che sarà alla base per la creazione di robot sempre più intelligenti, abili e simili all’uomo.
Al momento se si parla di robot, la prima cosa che viene in mente è Xiaomi Mi robot vacuum 2, il nuovo piccolo robot messo in commercio dal quarto brand di smartphone globale, Xiaomi. Chissà come si comporterebbe questa intelligenza artificiale davanti a scene pericolose… proverebbe paura? Gli ingegneri di Xiaomi dovrebbero provare a fare questo esperimento, davvero interessante!

Ma non vi preoccupate a proposito dei vostri iRobot Roomba, se ne avete, non smetteranno di lavorare davanti ai piccoli ostacoli della casa, statene pur certi.

articoli correlati

L’ hypercar ibrida italiana da 1010 CV: vi presentiamo Frangivento Asfanè 1010

NozamaLab.com

Fortnite Halloween: arriva l’evento spaventoso. Ecco cosa aspettarsi

NozamaLab.com

Come trasformare note vocali in messaggi di testo su Whatsapp

Veronica Mandalà

Whatsapp, Novità: Linked Account, modalità silenziosa e vacanza. Cosa sono?

NozamaLab.com

Porsche Taycan: il prototipo elettrico da 600 CV è pronto

NozamaLab.com

Fai la fila al Supermercato? Sono nati 2 siti che ti aiuteranno a evitarla

NozamaLab.com

Apple vs Netflix: sfida mondiale

Filippo Carli

Samsung Galaxy F in ritardo: ancora lavori in corso

Fabio Lo Verde

Amazon vuole entrare nell’industria automobilistica

NozamaLab.com

Sharp Aquos R2: il primo smartphone con 2 notch

NozamaLab.com

Monopattino Xiaomi M365 può essere hackerato da smartphone (VIDEO)

Veronica Mandalà

Amazon vs Apple AirPods: arriva il primo Wearable di Alexa

NozamaLab.com