Tecnologia

Torna l’emergenza smog, dalla Pianura padana fino a Roma

Torna l'emergenza smog, dalla Pianura padana fino a Roma

Emergenza smog in tutto il nord italia fino a Roma. Stop ai diesel Euro 4 in molti comuni di Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Limiti anche per il riscaldamento, siamo arrivati ad avere solo 31 metri quadri di verde per abitante.

A causa dell’assenza di vento e pioggia, torna l’allarme smog in tutta la pianura padana. Da venerdì infatti, la percentuale di polveri sottili è salita oltre i livelli di guardia. Fino a Giovedì 21, blocco diesel euro 4 e limitazioni al riscaldamento in tanti comuni del nord italia fino a Lucca.

A favorire lo smog nelle grandi metropoli sono una serie di fattori in combinato, quelli climatici, quelli del traffico e la ridotta disponibilità di spazi verdi. In italia infatti, ogni abitante ha a disposizione appena 31 metri quadri di verde urbano, con situazioni critiche a Genova e Milano per andare migliorando la media nazionale in città come Padova.


Piemonte, blocco circolazione a Torino e altri 11 comuni

A Torino e altri 11 comuni dell’area metropolitana arriva il blocco per i diesel fino e compreso gli  euro 4. L’amministrazione comunale ha preso questa decisione dati i sei giorni consecutivi di ritorno delle micropolveri. I valori infatti, hanno superato la soglia di attenzione dei 50 mcg/mc indicata dalla Commissione europea. Le auto diesel Euro4 non potranno circolare dalle ore 8 alle 19, mentre per i furgoni diesel Euro4 l’orario di blocco è 8:30-14, 16-19.

Lombardia, misure anti-smog nelle principali città

Nelle province di CremonaLodiMilanoMonza BrianzaPavia Varese sono state adottate misure anti-smog. Dopo 4 giorni consecutivi di superamento dei valori di Pm10 nell’aria, la Regione Lombardia ha deciso di emettere uno stop a tutti veicoli diesel fino agli euro 4. Nonostante questo stop, la regione ha optato anche per la limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa meno efficienti, la riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni e il divieto di spandimento di liquami zootecnici e di combustioni all’aperto.


Veneto, si salva solo Belluno

Scattato il livello di allerta 1 in tutte le città del Veneto, si salva solo Belluno. A causa del livello di allerta arancione, è stato emesso il blocco della circolazione per i diesel euro 4 ad esclusione dei mezzi pubblici.

Anche l’Emilia Romagna in emergenza

In tutte le principali città dell’Emilia ritroviamo una situazione critica che necessita di misure emergenziali anti-smog. Anche qui infatti, da Parma fino a Rimini, compresi i centri minori, blocco diesel euro 4 dalle 8.30 alle 18.30 fino a giovedì 21. Dato l’alto livello di smog, è stato inoltre richiesto un’abbassamento a 19 gradi delle temperature nelle case.

Roma e Lucca non sono da meno

A Lucca blocco di quattro giorni consecutivi(fino a venerdì 22) alla circolazione dei veicoli più inquinanti e all’accensione di caminetti.


A Roma invece, situazione meno critica ma con scelte comunali più drastiche. Blocco della circolazione in fascia verde a Roma dalle ore 7.30 alle ore 20.30 auto e moto pre-Euro1 ed Euro 1 e gli autoveicoli alimentati a benzina Euro 2. Quest’ultima categoria, va ad aggiungersi a quelle già bloccate in maniera permanente nella fascia verde, ovvero pre-Euro1, Euro 1 sia benzina che diesel e Euro2 diesel. Eventuali deroghe specifiche sono riportate nell’Ordinanza Sindacale che si può reperire online sul sito di Roma Capitale.

Un’ulteriore contromisura attuata è quella di impostare la temperatura dell’aria negli ambienti non superiore a 18°C o 17°C in funzione del tipo di edificio. Queste contromisure risultano essere necessarie a causa del superamento delle soglie di sicurezza previste dalla legge per l’inquinamento da polveri sottili.

Come se non bastasse il problema smog, quest’improvviso innalzamento delle temperature rischia di essere un grave problema per le piante. Stiamo infatti avendo delle temperature medie di stagione nettamente superiori, la minima è ben 2,2°C più alta rispetto al solito. A causa di queste temperature primaverili che stiamo avendo infatti, le piante potrebbero germogliare in anticipo e rischiare una gelata successiva.



articoli correlati

Samsung Galaxy S10: nuove indiscrezioni

NozamaLab.com

Milano: non si potrà più fumare all’aperto entro il 2030! Perché e dove andranno i fumatori?

NozamaLab.com

Ristrutturare casa con il Bonus 110%: ecco cosa fare

NozamaLab.com

Galaxy M20: Samsung utilizzerà il notch a goccia?

NozamaLab.com

Come comprare Bitcoin da minorenni: la strada giusta. Non muovetevi da soli

NozamaLab.com

Come le intelligenze artificiali potrebbero cambiare il mondo che conosciamo

NozamaLab.com

Password 2019: la keyword più usata “123456”. E tu? Usi una di queste?

Veronica Mandalà

Come creare una email: guida completa e app consigliate

Veronica Mandalà

Medicina, ultima frontiera: la precisione della chirurgia robotica

Marco Giglia

Apple sistema limitato. iPhone destinato a morire?

Fabio Lo Verde

Se lavorate per Huawei non utilizzate mai un iPhone! Ecco cosa potrebbe succedervi

NozamaLab.com

Tablet Google: il Pixel Slate si rivela al mondo

NozamaLab.com