Tecnologia

Fine del viaggio per Internet Explorer: Ecco il motivo

Fine del viaggio per Internet Explorer: Ecco il motivo

C’è stato un momento nella nostra storia informatica in cui Internet Explorer è stato il pinnacolo della navigazione, il browser da eguagliare. E’ passato tanto tempo da quei giorni però, ed il primo tra i browser moderni è stato progressivamente surclassato da nuovi, più moderni, più veloci avversari.

Qualcuno però è rimasto affezionato al Vecchio Esploratore, e continua ad usarlo nonostante la sua ormai manifesta anzianità ed obsolescenza. Si dice che le abitudini siano difficili da cambiare, ma in questo caso chi si ostina ad usare Internet Explorer dovrà fare un passo indietro.

E’ arrivata comunicazione dalla Microsoft stessa che il continuo utilizzo del loro vecchio browser stia creando quello che si chiama “accumulo di debito tecnico”. Per consentire una navigazione svelta agli utenti nostalgici, Microsoft ha dovuto operare un continuo lavoro di semplificazione, rendendo il browser non sicuro.


Sono stati eliminati i doctype (prima riga dei codici html) e questo, detto con le parole di Chris Jackson (esperto di browser aziendali) significa che “a maggior parte delle persone non scrive manualmente html né legge ossessivamente la documentazione per assicurarsi che ottengano il doctype corretto”.

Gli stessi sviluppatori commentano l’accaduto dicendo che “seguendo l’approccio del “debito tecnico per impostazione predefinita”, siamo finiti in uno scenario in cui, se oggi crei una pagina web nuova di zecca, eseguendola nella zona intranet locale senza aggiungere alcun markup extra , finirai per utilizzare l’implementazione 1999 degli standard web come impostazione predefinita”.

Appare evidente come, nel 2019, navigare con standard di un ventennio fa rappresenti un enorme rischio per la sicurezza e la privacy dei dati personali di ogni utente connesso.

Siamo giunti quindi alla fine di una onoratissima carriera. Internet Explorer è stato per tanti di noi il primo passo per la comprensione dell’Internet e il primo scalino verso il mondo social così come lo conosciamo oggi. Bisogna però dirgli definitivamente addio. Gli sviluppatori Microsoft annunciano grandi novità in lavorazione, e noi gli crediamo sulla parola. Stasera, però, prima di andare a dormire, lasciate un attimo da parte i meme satirici e le facili battute sulla lentezza del nostro caro Explorer.


Pensate anche solo un momento quanto importante è stato per tutti noi per un certo periodo. Grazie Esploratore dell’Internet, sei stato un vero pioniere ed un compagno di serate per tanti anni, ma ora goditi la meritata pensione. Sicuramente nessuno di noi, nel bene e nel male, ti dimenticherà tanto presto.

Grazie.


articoli correlati

Apple sistema limitato. iPhone destinato a morire?

Fabio Lo Verde

La conoscete la più famosa roccia terrestre proveniente dalla Luna?

Gabriele Muraro

Spotify aumenta i profitti: vediamo i numeri

Fabio Lo Verde

Iliad lancia iPhone: la nuova frontiera del mobile

Veronica Mandalà

SpaceX: pronti nuovi 7518 satelliti da lanciare nello Spazio. Ecco perchè

NozamaLab.com

Huawei P30: super eslusiva 5G, probabilmente solo in Europa

Italo Sorighe

Xbox One S All Digital contro PS5: differenze, prezzo e data di uscita

Veronica Mandalà

Pokèmon Go: arriva la realtà aumentata. Ecco cosa aspettarsi

Alessandro Sieve

OnePlus smartphone 5G: questa novità sarà costosisima. Eccola

NozamaLab.com

Huawei P Smart 2019: specifiche e prezzo

NozamaLab.com

Facebook: arriverà una nuova criptovaluta nel 2020

NozamaLab.com

Samsung investe sulla tecnologia in auto: 22 miliardi $ per guida autonoma

NozamaLab.com