Tecnologia

SpaceX: il Falcon 9 sbaglia il rientro e atterra in mare

SpaceX: il Falcon 9 sbaglia il rientro e atterra in mare

SpaceX compie una doppietta notevole, con due lanci due giorni di fila. Ieri abbiamo assistito al terzo lancio del Falcon 9-Block5, con il terzo rientro del Propulsore-Prima Fase (pronto per un quarto lancio), mentre oggi si é svolta la missione per il ristoccaggio dell’ISS (International Space Station).

La Capsula Dragon, contenuta in questo razzo modello Falcon 9 (non il Block 5 di ieri), ha portato con sé la bellezza di 20 esperimenti scientifici, necessitanti di stato di milligravità, con un peso di migliaia di Kg.


Il Lancio ha subito ritardi a causa di uno dei suddetti esperimenti, il quale includeva quasi 1000 Kg di viveri per roditori, che hanno dovuto essere rimpiazzati causa contaminazione micotica.

Gli esperimenti contenuti sono di natura estremamente variata, dalla coltivazione aeroponica finanziata dalla Marvel (si, avete letto bene) alle riprese spaziali per TIME. Per i dettagli su tutti gli esperimenti, date un’occhiata direttamente alla pagina del Mission Overview sul sito dell’ISS.



Piccolo grande problema per SpaceX

Anche oggi Elon Musk ha tentato un rientro del Propulsore-Prima Fase come col Block5 di ieri, purtroppo il razzo é riuscito solamente a fare un atterraggio in acqua, comunque sufficientemente morbido da consentire il riutilizzo del pezzo.

Guardando il LIVE qui sotto, potrete osservare che, durante gli ultimi 7 minuti della fase di rientro, il razzo ha iniziato a ruotare velocemente, la qual cosa non é grave se si vuole mantenere una traiettoria ben precisa (la rotazione é uno stabilizzante) ma sarebbe stato deleterio per la piattaforma drone sulla quale sarebbe dovuto atterrare. Il segnale della telecamera sul razzo é stato interrotto durante la rotazione ma dal Twitter di Elon Musk possiamo vedere che il Prima Fase é riuscito a stabilizzarsi giusto in tempo per salvarsi all’atterraggio.


Questo è il 19esimo lancio del’anno per SpaceX, confermando che i loro protocolli per il risparmio di risorse (con lo scopo effettuare lanci più frequenti) stiano funzionando. Possiamo indubbiamente aspettarci grande cose dal progetto spaziale di Elon Musk negli anni a venire.

articoli correlati

Honor View 20 in vendita in Italia a 699,90 euro

Gabriele Muraro

Nel 2035 i contabili non esisteranno più: i robot amministrativi li sostituiranno

NozamaLab.com

“Metta una firma qui”. La truffa che può costarti fino a 9.000 euro

NozamaLab.com

Black Friday Xiaomi e Cyber Monday: Sconti e Offerte sulla telefonia

Veronica Mandalà

Microsoft raggiunge i $ 10 miliardi di fatturato con i videogiochi. Cosa ci riserverà Xbox in futuro?

NozamaLab.com

Amazon Alexa 2019: traguardi, risultati e progetti futuri

Veronica Mandalà

Xiaomi: lo smartphone pieghevole è realtà

Filippo Carli

Samsung Galaxy F in ritardo: ancora lavori in corso

Fabio Lo Verde

Allarme BUFALA: Whatsapp torna a pagamento nel 2019

NozamaLab.com

Samsung Galaxy A70: Scheda Tecnica e Prezzo

Veronica Mandalà

Samsung W2019: il nuovo smartphone a conchiglia da 2400 euro

Marco Giglia

Apple sistema limitato. iPhone destinato a morire?

Fabio Lo Verde