Tecnologia

Truffa Play Store: 8 app che devi cancellare subito

Truffa Play Store: 8 app che devi cancellare subito

Ben 8 applicazioni presenti sul Google Play Store, con milioni di download negli ultimi mesi, sono accusate di frode, scopriamo quali sono queste applicazioni da rimuovere immediatamente dal nostro smartphone.

Abbastanza spesso nell’ultimo periodo abbiamo sentito parlare di applicazioni all’interno del Play Store dal comportamento non proprio lecito. L’ultimo caso però coinvolge 8 applicazioni per Android, scaricate circa 2 miliardi di volte.

Più precisamente si tratta delle applicazioni degli sviluppatori cinesi Cheetah Mobile e Kika Tech. Secondo le accuse formulate dall’Azienda di Analisi Kochava, hanno messo in atto un meccanismo di frode da milioni di dollari. Scopriamo più dettagliatamente quali sono le applicazioni da cancellare immediatamente dal vostro smartphone.


L’azienda di Analisi Kochava ha raccolto i dati delle applicazioni coinvolte nella grande truffa. Le applicazioni accusate sono Clean Master, Security Master, CM Launcher 3D, Battery Doctor, Cheetah Keyboard, CM Locker, CM File Manager e Kika Keyboard. Queste otto applicazioni sarebbero state programmate appositamente per sfruttare un meccanismo di remunerazione pubblicitaria. Più precisamente, il pagamento di una ricompensa da parte degli inserzionisti per gli utenti che riescono a fare scaricare la propria applicazione, ospitando un banner con la reclame.

Il meccanismo utilizzato per la remunerazione è automatico, le nuove applicazioni scaricate solitamente cercano all’interno della cronologia dello smartphone, le attività che hanno reso possibile l’installazione. Nel caso di queste applicazioni, il click proveniva sempre da un banner pubblicitario, che corrisponde ad una cifra precisa per chi l’ha ospitato.


In tutto ciò, il danno non sarebbe solo di tipo economico ma coinvolgerebbe anche gli utenti comuni, che si sono fidati delle applicazioni ora sotto accusa. In una dichiarazione a BuzzFeed, Cheetah Mobile ha subito respinto le accuse. Nel frattempo Google è subito stata messa al corrente e sta indagando sulla vicenda. Se avete installato una delle applicazioni sopra citate, il nostro consiglio è quello di disinstallarla subito.

articoli correlati

OnePlus e McLaren si uniscono per creare un’edizione speciale del 6T

NozamaLab.com

Social e salute: troppo Facebook può far male?

Italo Sorighe

Motorola One: sarà disponibile in Italia a 299 euro. Quello che devi sapere

Alessandro Sieve

Come fare Streaming su Twitch: guida per realizzare live video

Gabriele Muraro

Android: queste sono le app dannose che non devi scaricare

Veronica Mandalà

FIFA 20 è da RECORD: quanti sono i milioni di giocatori in tutto il mondo?

NozamaLab.com

SpaceX: pronti nuovi 7518 satelliti da lanciare nello Spazio. Ecco perchè

NozamaLab.com

Lo smartphone pieghevole Huawei è quasi realtà: Ecco il prezzo

Gabriele Muraro

Bitcoin: ritorneranno ad avere un valore altissimo?

NozamaLab.com

Tutte le nuove emoji in arrivo a luglio 2019

NozamaLab.com

Xiaomi si espande: acquistate le quote della multinazionale TCL

Gabriele Muraro

Huawei: in arrivo il nuovo Matebook. Scoprilo ora

Alessandro Sieve