Criptovalute Economia Tecnologia

Perchè Tesla ha comprato Bitcoin e perchè Apple vuole fare la stessa cosa?

Perchè Tesla ha comprato Bitcoin

Pochi giorni fa su tutte le testate giornalistiche si leggeva: “Tesla ha investito $1,5 miliardi (su $19 miliardi di liquidità disponibile) in Bitcoin e il valore della criptovaluta è volato alle stelle”. Dal nulla, una scelta forte, coraggiosa ma lungimirante. Ci siamo interrogati sulle possibili motivazioni di tale investimento. Ecco alcune considerazioni interessanti.

Perchè Tesla ha comprato Bitcoin?

Il motivo di tale investimento risiederebbe in primis in una nuova strategia di diversificazione degli investimenti approvata dal consiglio di amministrazione dell’azienda automobilistica di Elon Musk. L’obiettivo è sempre quello di massimizzare i profitti, diversificando. I nuovi asset di investimento non riguarderebbero solamente la più famosa criptomoneta ma anche beni digitali, materie prime (come l’oro) e altro ancora. Insomma, una scelta strategica direttamente connessa agli investimenti.

Eppure, le prospettive sul medio-lungo termine sono di maggior rilievo. Sì perchè il colosso di auto elettriche starebbe pensando di inserire ufficialmente Bitcoin come metodo di pagamento per l’acquisto dei suoi prodotti elettrici. Musk, da sempre favorevole al Bitcoin e tecnologia blockchain potrebbe fare il grande passo per rendere la criptomoneta sempre più adatta ad un uso commerciale e quotidiano.

L’attuale uomo più ricco del mondo (Elon Musk) potrebbe prendere quest’ultima direzione, mostrandosi pioniere di questa rivoluzione dopo aver investito una buona fetta della liquidità aziendale di Tesla su Bitcoin. Vuole forse influenzare altre top aziende a fare lo stesso per accettare come metodo di pagamento Bitcoin? É questa una considerazione rilevante su cui riflettere.

Anche Apple sul Bitcoin?

Intanto, sempre in USA, anche Apple starebbe manifestando interesse in un investimento simile. Addirittura qualcosa in più… l’azienda di Cupertino potrebbe diversificare entrando proprio nel mercato exchange per criptovalute. Investire $ 2 miliardi in Bitcoin significherebbe per Apple investire circa solo l’1% della propria liquidità aziendale… fattibile. Ciò darebbe un’altro scossone al mercato della criptomoneta verso l’alto, verso nuovi massimi. Vedremo se questo trend al rialzo si concretizzerà o meno.

articoli correlati

Come convertire file PDF in JPG e viceversa utilizzando Anteprima

NozamaLab.com

Xiaomi al lavoro per uno smartphone flessibile: ecco il video

NozamaLab.com

Come unire video con iPhone: ecco alcuni trucchi efficaci

Veronica Mandalà

Violazione brevetti Qualcomm: Apple dovrà risarcire 31 milioni

Veronica Mandalà

Arriva il Pickup Elettrico con ricarica in 13 minuti

Alessandro Sieve

“Metta una firma qui”. La truffa che può costarti fino a 9.000 euro

NozamaLab.com

Uomo “hackera” schermo di un aeroporto per giocare alla PlayStation: l’incredibile storia

NozamaLab.com

Mi AirDots vs AirPods Apple: Xiaomi sforna la variante economica

NozamaLab.com

Storia di Apple: Tutto sul brand, Origine, Caratteristiche e Critiche

Veronica Mandalà

Nokia 9 PureView pronto al debutto: Ecco quando arriverà e il prezzo

NozamaLab.com

Google Pixel 4: il futuro. Ecco come si presenta

Fabio Lo Verde

Samsung: nuovo top di gamma economico nell’aria

Filippo Carli