Le 10 aziende che fatturano di più in Italia (2019) - Dati aggiornati
Economia Luxury

Le 10 aziende che fatturano di più in Italia (2019)

aziende che fatturano di più in italia

In Italia possiamo vantare tantissime piccole-medie imprese che danno lavoro ogni anno a milioni di cittadini sparse nelle regioni da nard a sud, ma dal punto di vista economico, le grandi aziende sono quelle più interessanti per il nostro territorio. Quali sono le 10 aziende che fatturano di più in Italia? Quanto fatturano? Di cosa si occupano esattamente? In questo articolo vediamo nel dettaglio tutte queste informazioni in modo tale da dare una risposta concreta ed esaustiva a questo dilemma.

P.S. Tutti i bilanci delle società per azioni (s.p.a.) che fanno ricorso al capitale di rischio, sono consultabili da chiunque poiché pubblici. Ed ora iniziamo subito a citare le 10 aziende che fatturano di più in Italia.


Le 10 aziende che fatturano di più in Italia

Le 10 aziende che fatturano di più in Italia sono: Exor SpA, Assicurazioni Generali SpA, Enel SpA, Eni SpA, Poste Italiane SpA, Unicredit SpA, Telecom Italia SpA, Unipol Gruppo Finanziario SpA, Coop Italia.

Ora vediamo nel dettaglio di cosa si occupano queste grandissime aziende.

Exor SpA

Exor SpA è un’azienda italiana con sede a Torino. Se ti stai chiedendo di cosa si occupa, è una delle più grandi società d’investimento a livello europeo guidata dalla famiglia Agnelli, azionista al 52,99%. Come forse saprai la famiglia Agnelli possiede anche la squadra di calcio italiana Juventus. Attualmente il presidente del consiglio di amministrazione della società è John Philip Elkann. L’azienda possiede più di 300 mila dipendenti e un fatturato superiore ai 143 miliardi di euro. Con questi numeri altisonanti Exor SpA è l’azienda italiana con il maggior fatturato nel Bel Paese.


Assicurazioni Generali SpA

Al secondo posto tra le aziende italiane che fattura di più vi è la compagnia di assicurazioni numero uno nella Penisola. Stiamo parlando di Assicurazioni Generali SpA, azienda operante in Europa occidentale, Nord America ed Estremo Oriente. Il suo fatturato si avvicina ai 90 miliardi di euro ed è la terza compagnia di assicurazioni al mondo dopo Allianz e AXA. Il numero di dipendenti oggi supera i 70 mila persone.

Enel SpA

Enel, acronimo di Ente Nazionale per l’energia elettrica, è una multinazionale che opera nel settore dell’energia elettrica e del gas. E’ diventata società per azioni nel 1992 ed è stata privatizzata nel 1999 dopo la liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica in Italia. Una società italiana che da lavoro a moltissime persone. Ma un dato che ci interessa sottolineare principalmente è che oggi lo Stato italiano è il principale azionista con il 23,6%, ciò determina una longevità e sicurezza della società in tutto il Bel Paese. Enel ha registrato nell’ultimo anno un fatturato superiore a 72 miliardi di euro. Per Enel SpA, come abbiamo accennato qualche riga prima, sono al lavoro più di 60 mila dipendenti.


Eni SpA

Di pari passo a Enel, Eni SpA è una società creata dallo Stato italiano nel 1953 come Ente Nazionale Idrocarburi, per poi diventare società per azioni. La società Eni SpA, opera nel campo del petrolio, gas naturale, chimica e nella produzione e commercializzazione di energia elettrica ed energie rinnovabili. Oltre a essere una delle principali aziende italiane con un fatturato maggiore di 70 miliardi di euro, è tra i 10 maggiori gruppi petroliferi al mondo per fatturato. Per Eni lavorano 33 mila dipendenti e più. Insomma, anch’esso un caposaldo della nostra economia.

Poste Italiane SpA

Poste Italiane SpA è l’azienda con più dipendenti in Italia. Azienda storica italiana fondata nel 1862 come azienda autonoma per la gestione di servizi postali e telegrafici, poi dal 1998 è stata privatizzata. Da semplici servizi postali, l’azienda si è evoluta arrivando a vendere servizi finanziari (postepay), assicurativi e di telefonia mobile (poste mobile). La società per azioni, quotata alla Borsa di Milano dal 2015, oggi è per il 35% proprietà della Cassa Depositi e Prestiti. Poste italiane registra un fatturato superiore ai  33 miliardi di euro e più di 137.000 dipendenti. Molto probabilmente anche tu hai utilizzato almeno una volta le poste per qualche servizio o hai una carta postepay.


Unicredit SpA

Nel 1998 dall’unione dei gruppi Credito italiano e Unicredito nasce Unicredito italiano ribattezzata Unicredit. Una delle banche più utilizzate dagli italiani con la sua sede principale a Milano, la famosa torre Unicredit nei pressi del complesso residenziale di CityLife. Ad oggi l’azienda ha oltre 25 milioni di clienti ed è attiva in 18 paesi. Oltre ad avere il pro sto in Itlalia è anche uno dei principali gruppi di credito a livello europeo. Il suo fatturato supera i 19 miliardi di euro e accoglie 91.952 dipendenti.

Telecom Italia SpA

Il 27 luglio 1994 nacque Telecom Italia SpA con la fusione di SIP e le società del gruppo STET nel settore delle telecomunicazioni. Ad oggi Telecom Italia offre servizi di telecomunicazioni in Italia e all’estero. In Italia vi è TIM (Telecom Italia Mobile), il marchio per la telefonica mobile leader nel Bel Paese, è il primo operatore mobile al mondo ad offrire un servizio tariffario su carta prepagata. Il fatturato di Telecom Italia SpA è superiore ai 18 miliardi di euro con circa impiegati pari a 60 mila persone.

Unipol Gruppo Finanziario SpA

Ritornando nell’ambito assicurativo possiamo trovare Unipol Gruppo, una holding di rilevanza con sede a Bologna e specificatamente attiva nei settori assicurativo (tramite le società UnipolSai, Linear e Unisalute), finanziario, immobiliare e altri ancora.


L’azienda ha registrato recentemente un fatturato che sfiora i 15 miliardi di euro. Il numero dei dipendenti registra invece un leggero aumento del +0,56% con quasi 15 mila dipendenti. Una delle compagnie assicurative che si avvale di più investimenti pubblicitari in Italia sulla rete televisiva e online.

Coop Italia

Chiude la nostra classifica Coop Italia, un marchio nell’ambito delle GDO di grande importanza. La gestione di attività commerciali per la vendita di beni alimentari e di largo consumo è il principale lavoro. Il gruppo oggi è formato da 103 cooperative con quasi 1300 punti vendita sparsi sul territorio italiano e ancora di più. Il fatturato di Coop Italia ammonta a più di 14 miliardi di euro e circa 55.000 dipendenti.

L’importanza di grosse aziende in Italia

Per ogni paese, le grandi aziende hanno un ruolo fondamentale per la comunità e l’economia. I paesi più ricchi ospitano le più grandi aziende. Ma perché è importante per l’Italia avere tante grosse aziende sul suo territorio? Le grandi e ricche aziende portano lavoro ai cittadini, pagano molte tasse utili allo Stato italiano e contribuiscono a far muovere continuamente l’economia del paese.

 

 

 

Loading...

articoli correlati

Uber perde il 7,6 % di valore con l’entrata in Borsa, si riprenderà?

Nozama Lab

Quanto guadagna Alessia Marcuzzi? Cachet e patrimonio della showgirl

Italo Sorighe

Moto d’acqua che vola: è già in vendita Quadrofoil. Ecco quanto costa

Nozama Lab

Come realizzare un BOX di fotografie con una semplice app

Nozama Lab

I 10 miliardari TECH che si sono arricchiti più velocemente

Nozama Lab

TV sottilissime: ecco i modelli più acquistati dagli italiani

Nozama Lab

Leave a Comment