Auto elettriche: Le Top 5 vetture in assoluto. [FOTO]
Motors Tecnologia

Auto elettriche: Le Top 5 vetture in assoluto. [FOTO]

auto elettriche

Le auto elettriche sono il futuro, o almeno questo è ciò che sembra dai molti progetti automobilistici che sono emersi negli ultimi anni. Tra tutti i prototipi, le concept car e le vetture proposte con l’elettrico abbiamo individuato 5 top macchine. Fateci poi sapere nei commenti in basso se siete d’accordo con noi.

Nell’ultimo periodo tantissimi brand automobilistici importanti hanno lanciato i loro nuovi modelli di auto elettriche, dunque Tesla non sembrerebbe più l’innovatore che tanto aveva desiderato all’inizio. La nuova ondata è questa: puntare sull’elettrico e subito si è cercato di accontentare il mercato… basti pensare che perfino Harley Davidson e Vespa Piaggio sono diventate elettriche.


E tra tutte le auto, supercars, concept cars, prototipi, abbiamo selezionati 5 top di gamma che a nostro parere hanno dato modo di pensare di essere le migliori nell’elettrico; ecco la classifica, buon divertimento!

5 – Porsche Taycan (auto elettriche)

Porsche Taycan auto elettriche

Questa è la prima Porsche elettrica inventata. Capace di fare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi. E’ un progetto lanciato qualche anno fa con il nome Mission E ed ora sembra molto vicino a diventare realtà. La prima elettrica del marchio tedesco è attesa sul mercato entro la fine del 2019. 

Per chi non ne avesse mai sentito parlare si tratta di una versione di serie della Mission E Concept, sarà equipaggiata con un motore elettrico inedito a 800 V e sarà 100% elettrica. Si tratta di un bell’incremento di tensione rispetto ai 400 V delle ibride plug-in del marchio tedesco, novità che permetterà a Porsche di aver un’auto più leggera e più veloce nel ricaricarsi.

Sappiamo che monterà un pacco batteria che fornirò l’energia a due motori elettrici, uno per ogni asse. Insieme i due motori genereranno una potenza di 600 CV. E in merito all’autonomia cosa sappiamo? Riuscirà a raggiungere ben 500 chilometri, e in più con la possibilità di percorrerne circa 400 km con soli 15 minuti di carica tramite le colonnine Combined Charging System da 350 kW. Tra le auto elettriche sarà un grande gioiello questa, un top di gamma come è solita produrre Porsche.


Powertrain elettrico abbinato a trazione integrale sono i punti forti della supercar. 

Grazie alla Taycan, Porsche riuscirà finalmente a concludere un progetto che ha coinvolto investimenti per un valore di 6 miliardi di euro sullo sviluppo della mobilità elettrica. Ormai il fattore elettrico sta dilagando, come già anticipato, e gli investimenti in questo ambito sono miliardari. In realtà però di petrolio ce n’è ancora in abbondanza sulla terra, ma questa è un’altra storia. 

Porsche ha costruito oltre 100 prototipi per collaudare la Taycan ufficiale.

Recenti previsioni di vendita della Casa automobilistica di Stoccarda avrebbero dichiarato che si parlerà di 20.000 unità all’anno. Non amale come lancio, non trovate?

4 – Jaguar E-type elettrica (auto elettriche)

Jaguar E-type elettrica auto elettriche

Un sogno che si realizza per gli amanti delle auto classiche. la famosa Jaguar E-type è diventata elettrica e il progetto ha fatto molto parlare di sé. L’auto usata per l’ultimo royal wedding è ritornata in produzione partendo da un’auto d’epoca da restaurare. E ora si merito un gradino nelle top 5 auto elettriche migliori in assoluto. 

Se ne volete una, il primo passo è inviare un’email a questo indirizzo [email protected], almeno questo è il suggerimento di alcuni siti automobilistici importanti. Una creazioni che per alcuni potrà sembrare blasfema, eppure è molto interessante far rivivere un grande classico rendendolo 100% elettrico.

Ma da dove è arrivata la spinta verso questo passo? La casa inglese, dopo aver prestato il suo prototipo di E-type elettrico modificato al principe lo scorso autunno per il royal wedding, è stata letteralmente subissata di richieste. Così ora è stato deciso di riaprire lo stabilimento Classic Works di Coventry, nel Regno Unito per iniziare la creazione del progetto sopra elencato.


Per chiunque decidesse di accusare Jaguar di compiere un atto immondo, sappiate che il team della casa automobilistica ha già la risposta pronta, “La modifica è reversibile”. 

Ecco ciò che è stato ufficialmente spiegato: “Agli attuali proprietari di E-type offriremo un servizio di conversione per trasformare la propria vettura in un EV (Electric Vehicle). Inoltre, per preservare l’autenticità della vettura, la conversione ad EV sarà completamente reversibile”. Una bellissima pensata, non trovate? 

Per Jaguar il restauro di classic car è all’ordine del giorno e questa difficilissima trovata da realizzare, per loro, così difficile non lo è affatto, altrimenti non si chiamerebbe “Jagar”. Forse cambiare la storia, ma nessun problema, se te ne pentirai, potrai comunque tornare indietro.

3 – Tesla Model Y (auto elettriche)

Audi e-tron quattro concept
Tesla Model Y

Parliamo di un’altra supercars non ancora ufficialmente presentata al grande pubblico. Questo diventerà nel giro di qualche mese il miglior suv elettrico al mondo, diciamo l’evoluzione del già famoso suv tesla X. Ecco cosa sappiamo.


Questa sport utility compatta avrà: sulla fiancata, una venatura che collegherà la linea di cintura con i passaruota anteriori, mentre il cofano anteriore, rialzato e non eccessivamente lungo, avrà un andamento spiovente che si collegherà in maniera sinuosa con dei montanti anteriori molto inclinati.

Nei prossimi mesi, come anticipato da Elon Musk lo scorso febbraio, saranno svelati alcuni dettagli del futuro piano industriale dell’azienda, così da permettere alla Casa di raccogliere i primi investimenti e completare lo sviluppo di questa vettura. 

La versione definitiva della Model Y sarà poi svelata nel marzo del 2019, questa la data più plausibile e aspettatevi davvero un prodotto eccelso.

Come il modello precedente (Model X) ance la Model Y avrà le portiere posteriori Falcon Wings.


All’interno della vettura saranno totalmente banditi i rivestimenti di pelle e non è da escludere la possibilità che il nuovo modello possa portare al debutto delle tecnologie di guida autonoma di livello 5, mai viste prime. Anche la postazione di guida dovrebbe essere rivoluzionaria, alcune voci rivelerebbe il fatto che nel progetto finale non ci fosse un vero e proprio volante. Ecco una delle auto elettriche del futuro. Un prodotto davvero top di gamma.

2 – Opel GT X Experimental (auto elettriche)

Opel GT X Experimental auto elettriche

Opel GT X Experimental è un’altra tra le auto elettriche che merita un posto tra le top di gamma di livello assoluto. Chi l’avrebbe mai detto che il brand automobilistico Opel avesse in serbo un prodotto elettrico senza eguali. SI tratta di un’auto sperimentale che molto presto vedremo in commercio in tutto il mondo. 

la prima evidente cosa che si nota è il cambio netto di linee e stili, anticipati dalla concept GT X Experimental, vero e proprio manifesto del futuro di Opel.


Un concept totalmente elettrico, 5 porte e soprattutto minimalista e SUV. GT X Experimental è lunga 4,06 metri, più o meno le dimensioni dei SUV compatti oggi sul mercato, ma è dentro che si apre un mondo, con una grande scenografica, l’apertura delle portiere a 90 gradi.

L’abitacolo presenta infatti quattro sedili separati e l’unico schermo, chiamato Pure Panel, che unisce in un’unica visuale tutte le informazioni necessarie per la guida. 

La tecnologia regna sovrana in questa edizione di auto e sicuramente un design che colpisce. A detta dell’azienda vi è la volontà di elettrificare tutto il comparto auto entro il 2024. 

Un motore elettrico con batteria agli ioni di litio da 50 kWh è ciò che si trova sotto al cofano e ricarica induttiva. 

Allora vi starete chiedendo: “e la guida autonoma” non intesa come di livello 4 o 5 ma parzialmente ci sarà. 

Altri dettagli? Via gli specchietti, pessimi per fini aerodinamici. Le due telecamerine nascoste dal profilo giallo che corre lungo il montante del parabrezza sono i nuovi specchietti retrovisori che non ingombrano: ottima idea!


In più vi presentiamo un altro tratto distintivo della vetture, il Vizor Opel: si tratta di un unico modulo che va a racchiudere gruppi ottici, logo e quel che dovrebbe essere la vecchia calandra di aspirazione diventata schermo per i vari sensori radar dei sistemi di assistenza alla guida. Nuove idee, nuove tecnologie e nuove auto elettriche, progetti perfetti. 

Come andranno le vendite di questo bolide? E’ difficile dirlo, sicuramente di auto elettriche ne esistono molte, eppure questo in particolare promette delle qualità mai viste prime, per questo motivo si aggiudica il secondo posto nella classifica delle auto elettriche in assoluto. Le foto promettono davvero bene, cosa ne pensate.

Ed eccoci arrivati alla prima posizione, occupata a parere nostro dalla miglior concept car elettrica mai inventata prima. Ecco i dettagli.

1 – Audi PB 18 e-tron (auto elettriche)

Audi PB 18 e-tron auto elettriche

Al primo posto di questa classifica vi è la concept car numero 1 presentata a fine agosto 2018 a Pebble Beach. Scopriamo questa potenza artificiale.


La supercar elettrica chiamata Audi PB 18 e-tron, è il primo progetto concreto elettrico nella storia del marchio. 

Perché PB? Per chi non lo sapesse è proprio un omaggio alla località californiana che ospita il tradizionale concorso di eleganza automobilistica che quest’anno si è verificato dal 24 al 26 agosto. 

Ma californiana è anche l’origine del design della supercar realizzata da Audi Design Loft situato a Malibu, diretto da Gael Buzyn.

La seconda parte del nome, cioè le due cifre, sono invece un tributo alla vettura che per prima ha trionfato alla 24 ore di Le Mans utilizzando la propulsione ibrida, cioè l’Audi R18 e-tron quattro.

C’è chi dice che assomigli circa ad Audi R8 la supercar per eccellenza del marchio tedesco, la quale ha un design tra i migliori al mondo.

Questo prototipo è sia un esercizio di design che un concentrato tecnologico. 

Questa è un’auto progettata in funzione della guida. La PB 18 e-tron prevede una monoscocca interna che integra sedile e plancia.

Sappiate che la vettura può anche ospitare un passeggero supplementare, in questo caso la plancia si sposta ed appare il secondo sedile. Appare in tutti i sensi, perché è integrato a scomparsa nel pianale.

Vi è un bagagliaio da 470 litri. Ci sono anche le valigie su misura per sfruttare il vano di carico in modo ottimale.

Guida autonoma, assistenza avanzata? Nulla di tutto ciò in questa top di gamma, in compenso si punta tutto sulle prestazioni.


Le dimensioni della vettura sono relativamente compatte: lunghezza 4,53 metri, larghezza 2 metri, altezza 1,15 metri, passo 2,7 metri. Il peso è estremamente contenuto, per essere un’auto elettrica: pesa meno di 1.550 Kg, grazie all’utilizzo di carbonio, materiali compositi e alluminio nel telaio.

Ma da cosa deriva tutta la potenza della PB 18 e-tron? Il sistema propulsivo è composto da tre motori elettrici, uno anteriore e due posteriori centrali. 

La potenza massima del powertrain è di 680 cavalli, ripartiti in 204 all’avantreno e 476 al retrotreno. Esiste anche una modalità Boost che aumenta la potenza massima a 775 cavalli per alcuni secondi, come se fosse un gioco sulla Playstation 5 (del futuro) e invece e tutta realtà.


 Altri dati tecnici? Coppia massima: 830 Newton metri, accelerazione 0-100 in poco più di 2 secondi. Una bomba più che un’auto elettrica.

E allora queste erano le top 5 auto elettriche migliori in assoluto, ancora non fine, ma ben presto in commercio. Fateci sapere nei commenti se è di vostro gradimento questa classifica e se cambiereste qualcosa. Le auto elettriche stanno direzionando il futuro automobilistico del nostro pianeta, ciò a distanza di anni, farà alzare il valore delle auto a benzina o diesel?

Loading...

articoli correlati

Robot investito da Tesla: funerale al CES 2019

Gabriele Muraro

Apple: le nuove custodie trasparenti. Ecco come sono

Nozama Lab

Nintendo Switch: un brevetto punta al possibile arrivo del 3D. I dettagli

Nozama Lab

PlayStation VR 2 in arrivo in diverse versioni: cosa sappiamo

Nozama Lab

Cos’è Triton: il malware che minaccia i sistemi di sicurezza

Veronica Mandalà

Leave a Comment